0 0

Il Lavoro Agile

Il 6 Febbraio Milano ha sperimentato il Lavoro Agile. Ecco com’è andata.

Veniamo subito al punto. In cosa consiste il Lavoro Agile? Praticamente puoi lavorare ovunque, evitando di andare tutti i giorni in office. Puoi lavorare dal bar, dalla palestra, dal mare, da dovevuoi… I benefici che arriverebbero utilizzando la modalità di “Lavoro Agile” sono svariati: più qualità della vita, più produttività, meno stress, meno inquinamento, più tempo libero (figa su questo parliamone!).

Il 6 febbraio il Comune di Milano ha lanciato la giornata del Lavoro Agile, a cui hanno aderito 103 tra aziende pubbliche e private e circa 6000 persone (gli Smart Workers) hanno svolto il proprio lavoro al di fuori dell’office, condividendo le proprie testimonianze sui social, soprattutto Twitter (hashtag #lavoroagile).

Dal sito del comune leggiamo che «È stato un successo oltre ogni aspettativa; la città ha avuto una risposta fantastica. La soddisfazione di chi ha partecipato è evidente, lo abbiamo visto anche dai commenti e dalla quantità di interventi sui social network…» ha dichiarato Chiara Bisconti, assessore al Benessere, Tempo Libero e Qualità della Vita (sì, esiste realmente questa posizione).

lavoroagile

 

In breve, l’idea è quella di creare un nuovo modello di lavoro che segua le trasformazioni della città e le esigenze dei cittadini diMilano, riuscendo così a conciliare al meglio la vita privata con il lavoro.

A prescindere dal fatto che per il M.I. non è niente di nuovo (lui è già da una vita che lavora ovunque!), il fatto di non dover passare per forza ogni giorno 8/9/10 ore in office è una bella storia. Per svariati motivi: hai la possibilità di gestirti al meglio gli sbattimenti beccando gli orari giusti, basta impegni in pausa pranzo e incastri vari, puoi evitare il traffico h9, ma soprattutto abbattere la routine.

Idealmente il Lavoro Agile è una nuova forma di lavoro molto figa in linea con i tempi , ma rimane una domanda: è possibile in una città come Milano?

Commenti Facebook
Iscriviti alla Newsletter Imbruttita

Inviando questo modulo, confermi di accettare la nostra politica sulla privacy.


Il Milanese Imbruttito

Una pagina Facebook che nasce dopo un’attenta e imparziale osservazione della città, delle sue abitudini, del suo linguaggio e delle diverse tipologie umano/metropolitane che vivono e lavorano a MILANO.

La chiave e il tono ironico/realista che ne caratterizzano i contenuti, la identificano come riferimento e testimonianza moderna delle dinamiche sociali e dei cambiamenti linguistici all’interno della città.

Il Milanese Imbruttito non è né in orario, né in anticipo, né in ritardo; è già lì!

Vieni a trovarci sui nostri social!