0 0

Cosa c’entra la Moda con la Settimana Della Moda?

 C’è da fare un po’ di chiarezza sulla settimana della moda aMilano

Come sempre accade il M.I. ha poca pazienza e “non ne può più” di un sacco di cose, settimana della moda compresa.

Come sapete, sta per volgere al termine questo primo giro di moda del 2015 ed è già tempo di bilanci. Sì i bilanci. il M.I. li fa prima della chiusura, si porta avanti e non perde tempo, tanto quello che c’era da vedere è già stato visto!

Due cose su tutte: i party di Dsquared2 e Philipp Plein.

Ormai moda=festa, o meglio, evento. Per poter dare una tua opinione sulla settimana della moda DEVI aver partecipato ad uno dei due eventi e soprattutto aver postato foto e hashtag su Fb e Instagram a riguardo.

Perché? Beh Dsquared è stato il party di apertura venerdì sera, vent’anni di Dsquared2 Uomo, in Hangar Bicocca c’erano tutti e poi ha cantato Mary J Blige (“è da una vita che la ascolto”/avrei sempre voluto sentirla). La location era un po’ sbatti da raggiungere, ma non andare era da stronzi veri… Hashtag della serata: #D20

Schermata-2015-01-19-alle-15.13

Su Philipp Plein invece si potrebbe scrivere un trattato. I suoi party sono ormai un vero must di ogni settimana della moda e il loop in cui il nostro Philipp si è infilato è: spingersi sempre più in là nell’organizzare (anzi pagare milionate per farsi organizzare) eventi al limite del surreale.

Tanto per capirci Philipp Plein è questo personaggio qui:

Schermata-2015-01-19-alle-15.22

Sì, quella vicino a lui è Paris Hilton, che per altro è stata protagonista di uno dei migliori/peggiori dj set della storia Sabato sera al Just Cavalli.

Tornando al party di Plein: ring da MMA allestito al centro del teatro Versace con tanto di finto match al suo interno, location imballata, modelli che sfilavano attorno a ring vestiti così:

10454485_10152769490457772_5665170032938729224_n

e show finale di SNOOP DOGG. Sì proprio lui, Snoop “Lion” Dogg.

Hashtag della serata:#PleinWarriors. Checazzovolete dipiù?!

Quindi, siamo sicuri che la moda c’entri ancora con la settimana della moda? Beh in parte sì, almeno per quel che riguarda i trend per il prossimo autunno/inverno.

A dircelo sono, come sempre, le passerelle dei grandi brand: Versace, Prada, Bottega Veneta, Fendi, Zegna, Dolce&Gabbana, Giorgio Armani, Missoni; Neil Barrett (non conosci Neil Barrett?! Ma come stai?!)…

00130h_20150119152953

Moda uomo?!? Siamo Sicuri? Da notare il Sandalo con calzino (…sia chiaro, siamo noi che nonnecapiamouncazzodimoda…)

A chiudere il giro di sfilate ci penserà, Emporio Armani.

Quindi, per tirare un bilancio della moda uomo 2015 è forse necessario rispondere prima ad una serie di quesiti: è più importante la sfilata o la festa? Il concept o il prodotto? L’hashtag o il selfie? Le passerelle o la moda della strada? Essere o non essere del settore? L’evento “solo ad invito” o essere imbucato ovunque? Essere vestito “a caso” per andare alle sfilate o sbattersene le palle e vestirsi come sempre?

A voi l’ardua sentenza!

 

Commenti Facebook


Il Milanese Imbruttito

Una pagina Facebook che nasce dopo un’attenta e imparziale osservazione della città, delle sue abitudini, del suo linguaggio e delle diverse tipologie umano/metropolitane che vivono e lavorano a MILANO.

La chiave e il tono ironico/realista che ne caratterizzano i contenuti, la identificano come riferimento e testimonianza moderna delle dinamiche sociali e dei cambiamenti linguistici all’interno della città.

Il Milanese Imbruttito non è né in orario, né in anticipo, né in ritardo; è già lì!

Vieni a trovarci sui nostri social!