0 0

Ma siamo davvero pronti all’Expo?!

Siamo ormai nel vivo dell’esposizione universale e quindi è bene far chiarezza (soprattutto con i turisti) su ciò che c’è da sapere di come muoversi aMilano durante questi mesi.

Ecco le 10 cose da spiegare ai turisti per Expo 2015!

1_We are friendly but not too much: vorremmo sfatare il mito per il quale il Milanese è very very cold person. Noi siamo disponibili e amichevoli, ma siamo a little bit di fretta sempre, tra meeting da incastrare, call conference e affini. Quindi brevi e concisi nelle vostre richieste e sarete esauditi.

2_Don’t lanciare il cibo ai piccioni in Duomo: so che può apparire una cosa molto beautiful per voi. Ma il lancio del cibo ai piccioni it’s a very, ma very Giargiana’s thing e ormai appartiene al passato. Anyway don’t enter in temptation e liberatevi dal mangime.

3_Expo it’s in Rho Fiera..che non è proprio Milan Milan. Quindi non limitatevi all’esposizione universale ma lasciatevi sedurre dalla magia dei Navigli, dalla Nightlife di Corso Como, dalla beautiful Brera, dall’incredible Cenacolo Vinciano e dalla wonderful Sant’Ambreous church.

4_Don’t spaventatevi with the old people in front of cantieri: loro sono i veri controllori di Milano. Se doveste imbattervi in un cartello “Work in progress” preparatevi anche agli anziani controllori che puntualmente affolleranno la zona circostante. Noi a Milan non stiamo mai con le “Hands in the hands” e stiamo costruendo la M4. The old people sono specie protetta e patrimonio dell’Unesco. Respect please.

5_We have the real cocktail, don’t exagerate: amici londinesi abituati al misurino per gli alcolici dei cocktail. Noi siamo la Milano da drink non dimenticatelo. Qui i cocktail sono buoni praticamente ovunque e quasi sempre belli carichi. (eccezion fatta per le discoteche in cui la percentuale di ice raggiunge il 90% del contenuto del bicchiere). Quindi drink con moderation, perché if you became too much molesto you have to fight against a very big nemico: the resident. They are almost resident evil. Man avvisato half salvato.

expo

6_What’s your name and where are you from: si caro amico. E’ inutile nasconderlo. Queste potrebbero essere le uniche due frasi d’inglese parlate dal vostro interlocutore. Keep calm e non andare in sbattimento. Speak very slowly and ask to your new friend: “Sorry are you Giargian or Imbruttito?”. Solo in the second case you can continue the conversation.

7_Don’t hesitate arrivati ai tornelli: a Milan we are in hurry. Ma very very in hurry. Quindi please, preparatevi con biglietto alla mano arrivati in metro e non temporeggiate. Keep calm non è il nostro motto.

8_Don’t imitate the Giargiana in the middle of the scale mobili: questa è una regola fondamentale per una convivenza pacifica e civile durante Expo. Don’t stazionate like a Giargiana in the middle of the scale mobili but keep the right please. I Giargiana non sono modelli da seguire. Not in my name.

9_Pay attention al tuo outfit: si è vero che Milan l’è un gran Milan e che siamo una città openmind. Ma don’t forget che noi siamo anche the fashion city. So presta attenzione la mattina al tuo abbigliamento. Enzo Miccio is in the air. E i milanesi non possono tollerare the random color like the brown shoes with the black vestito.

And last but not the least..

10_Don’t schiacciare the Bull’s balls: si lo so che è very difficult. So che in Galleria la tentazione di imitare i Giargiana impegnati in un’imbarazzante coreografia sul povero animale sarà fortissima. Ma please, pay attention: don’t tread on the Bull’s balls perché per the original Milanese Imbruttito this is a Bullshit.

Enjoy Milan and stay hungry, stay foolish ma soprattutto stay calmo!

 

Photo Credits: © Lela Perez Bodypainter e Alessandro Froio Photographer mynameis.it studio

 

Commenti Facebook


Il Milanese Imbruttito

Una pagina Facebook che nasce dopo un’attenta e imparziale osservazione della città, delle sue abitudini, del suo linguaggio e delle diverse tipologie umano/metropolitane che vivono e lavorano a MILANO.

La chiave e il tono ironico/realista che ne caratterizzano i contenuti, la identificano come riferimento e testimonianza moderna delle dinamiche sociali e dei cambiamenti linguistici all’interno della città.

Il Milanese Imbruttito non è né in orario, né in anticipo, né in ritardo; è già lì!

Vieni a trovarci sui nostri social!