0 0

Eanche quest’anno è tempo di Vogue Fashion Night Out

Ci siamo.

Il quadrilatero della moda e Corso Vittorio Emanuele questa mattina si sono svegliati più indaffarati del solito: stanno preparando tartine, ghiaccio, bicchieri, portando bottiglie in store, montando casse e consolle, briffando hostess, buttafuori e compilando guestlist.

Ogni brand ha preparato le sue “limited edition” (il cui ricavato dovrebbe andare in beneficienza), ogni store ha creato “l’evento ufficiale su Facebook” invitando vip e guest-dj e ogni milanese si sta organizzando come meglio crede.

È tempo di luci, tanta gente, cocktail gratis, selfie e code. È tempo di Vogue Fashion Night Out o VFNO. Uno degli eventi top della città, ovviamente dopo il Fuorisalone e le varie Fashion Week. In realtà, a pensarci bene, la VFNO si trova in una sorta di eterno limbo, una specie di purgatorio della moda e lifestyle che salva chi dev’essere salvato e condanna tutti gli altri.

vfno

“Un evento per tutti ma non per pochi”, ammesso che quei “pochi” non facciano altro stasera…

Dalle 19 di oggi fino a che non ci sarà più nessuno in giro, il centro diMilano sarà un pullulare di eventi, e ce ne sono talmente tanti che c’è solo l’imbarazzo della scelta.

Da Montenapo a Fiorichiari, dal Duomo a San Babila fino e Brera e addirittura GaeAulenti: stasera tutto è cocktail, tutto è guest, tutto è limited, tutto è djset. Per riassumere, la VFNO potrebbe essere un “free cocktail-guest-limited-djset”.

Per il programma ufficiale vi rimandiamo direttamente al sito di Vogue.

E se volete fare la giargianata master, stampatevi il Pdf con tutti gli eventi!

SCARICA IL PROGRAMMA

Ovviamente ci saremo anche noi del Milanese Imbruttito ingiro, ma non vi diciamo dove sennò ci sgamate subito!

Buona VFNO a tutti, anche a chi deciderà di starsene a casa stasera!

Commenti Facebook


Il Milanese Imbruttito

Una pagina Facebook che nasce dopo un’attenta e imparziale osservazione della città, delle sue abitudini, del suo linguaggio e delle diverse tipologie umano/metropolitane che vivono e lavorano a MILANO.

La chiave e il tono ironico/realista che ne caratterizzano i contenuti, la identificano come riferimento e testimonianza moderna delle dinamiche sociali e dei cambiamenti linguistici all’interno della città.

Il Milanese Imbruttito non è né in orario, né in anticipo, né in ritardo; è già lì!

Vieni a trovarci sui nostri social!