0 0

Non era sempre la stessa musica: gli 8 programmi di MTV che ci mancano di più

4_MTV Loveline

Camila_Raznovich_1
Credit immagine

Le lezioni di educazione sessuale a scuola, quando c’erano, erano più che altro momenti di imbarazzo e risatine e doppisensi. Al posto dell’insegnante di religione che si lanciava in capriole ed equilibrismi linguistici per non pronunciare nessuna parola potesse alludere al sesso, facendoci spesso sospettare che si parlasse di cucina molecolare o di artigianato, c’era Camila Raznovich. Camila conduceva Loveline, che ci ha un po’ aiutato a capire il sesso, confortandoci su tutte quelle questioni pruriginose delle quali non avevamo il coraggio di parlare. Spesso, non ne discutevamo comunque, ma almeno ci sentivamo un po’ meno soli. Il programma andava in onda la sera, quindi era d’obbligo guardarlo con il volume basso per non essere sgamati. Per un adolescente, era peggio essere beccato a guardare un programma di educazione sessuale che un film erotico su Rete 4. Bastava cambiare canale su Edwige Fenech e ci si vergognava un po’ meno.

3_MTV BRAND:NEW

massimo-coppola
Credit immagine

Scenografia super minimal, digressioni di filosofia ma soprattutto musica bella, di nicchia e mai sentita. BRAND:NEW lo si guardava per quello: per avere argomenti di spessore da sbattere sul tavolo a scuola. Poi si rubava l’impermeabile al nonno e si comprava una pipa da mettersi in tasca per fare un po’ i menosi. La posa della pipa, per fortuna durava poco, ma gente come Aphex Twin, Bjork, Massive Attack Queens of The Stone Age ce la portiamo ancora dietro e ce la mettiamo nello smartphone. Lo smartphone, nella tasca dell’impermeabile, ovviamente. Il conduttore, Massimo Coppola, aveva creato altri bei programmini per MTV, tipo Avere Ventanni. Poi lo hanno insultato su Twitter, ma questa è un’altra storia.

2_PIMP MY WHEELS

gemelli
 Credit immagine

Uno dei programmi più zarri che siano mai esistiti. È bello pensare che, un giorno, forme di vita aliene troveranno le registrazioni del programma e forse decideranno di lasciare in frettissima il pianeta terra. Pimp My Wheels era la versione italiana di Pimp My Ride. Invece della macchina, ti pimpavano il rello. Ci sono tazzi di Corvetto che, grazie al programma, sfrecciano ancora su booster che sarebbero illegali in quasi tutti i paesi del mondo e che inquinano più una petroliera nel Pacifico. Conducevano i Gemelli Diversi. Serve altro?

1_CELEBRITY DEATHMATCH

Celebrity Deathmatch (MTV) Shown: Tiger Woods vs. Andre Agassi

MTV era come uno di quei vecchi pazzi che si incontrano al Jamaica a tarda notte e raccontano cose geniali, spesso difficili da capire. Si sorride un po’ per educazione, si brinda e si scappa. Poi si scopre che in effetti del genio c’era davvero e un gin tonic offerto se lo sarebbero meritato di brutto.

Il programma era una parodia del wrestling, ma qui a picchiarsi duro erano i personaggi famosi. Realizzato con dei pupazzetti animati, era di una cattiveria e di un nonsense incredibile e un po’ godevamo a vedere le celebrities scannarsi. In Italia, però, Signorini ha fatto di peggio.

Credit immagine di copertina

Il Milanese Imbruttito

Una pagina Facebook che nasce dopo un’attenta e imparziale osservazione della città, delle sue abitudini, del suo linguaggio e delle diverse tipologie umano/metropolitane che vivono e lavorano a MILANO.

La chiave e il tono ironico/realista che ne caratterizzano i contenuti, la identificano come riferimento e testimonianza moderna delle dinamiche sociali e dei cambiamenti linguistici all’interno della città.

Il Milanese Imbruttito non è né in orario, né in anticipo, né in ritardo; è già lì!

Vieni a trovarci sui nostri social!