0 0

L’Imbruttito e le 5 cose che rendono traumatico il rientro in famiglia per Natale

Casa dolce casa! E’ arrivato il 24, fatidico giorno della partenza e sia che tu debba fare 10 o 300 km per raggiungere la graziosa villetta dei tuoi, hai l’ansia a mo’ di fan di Star Wars – dei giorni scorsi – che ti stritola lo stomaco. Il viaggio in treno/macchina ti sembrerà troppo breve per riuscire a pianificare e inventare tutte le scuse possibili e inimmaginabili visto che sei sprovvisto di regali, hai saltato alcuni esami, non hai una fidanzata ma un harem di donnine e la Belvedere è la tua migliore amica. Ecco allora l’elenco delle 5 cose che rendono traumatico il rientro in famiglia dell’imbruttito per Natale.

nonnii-MilaneseImbruttito

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

1_ Biancheria per la casa: appena entri non ti accoglierà la classica zaffata di fumo, erba o 1 Million dei coinquilini, ma l’ammorbidente Chanteclair alla lavanda di Provenza delle coperte misto lana del tuo lettino. In quel diMilano, è già tanto se utilizzi le capsule monodose della Dash per lavare le lenzuola Ikea. Per non parlare dei tovaglioli in sala… che sono di stoffa! Tovaglioli? Stoffa? Cose da ricchi! A casa, si va di scottex. Quandolosicompra.

2_ Esselunga formato frigorifero: apri il frigorifero e piangi. Non perché sia vuoto e gridi vendetta come il tuo, ma perchè sembra di  giocare a Portal ed essere finito nell’Esselunga vicino casa o in un bunker allestito per la sopravvivenza di un’intera nazione. Appena realizzi che tutto quel ben di Dio dovrà essere consumato a breve e che in famiglia siete solo in 10, capisci che ti sedrai a tavola in 24 e non ti alzerai più fino al 6. Iniziaascappare.

 frigorifero-MilaneseImbruttito

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Credit immagine

3_ Brindisi millimetrato: durante il brindisi natalizio, sembri essere tornato ai 3 anni quando tuo nonno ti pucciava di nascosto il ciuccio nel brandy. Se versi e bevi più di un dito di vino, tutti inizieranno a domandarsi se la tua predisposizione all’alcool ti porterà ad essere un rappresentante del Gancia o un alcolista drogato senza fissa dimora nei sobborghi di Milhattan. Persino l’unico parente che alza il gomito sarà costretto a guardarti con disappunto per non incorrere nel linciaggio. Fabalàloeucc.

4_ Tempo di qualità: dopo mesi a vedere i tuoi su Skype o rispondere alle loro chiamate nei momenti meno opportuni, sei costretto a maratone di film retrò, trascorrendo il 70% del tempo con loro e con una minima parte con gli amici di vecchia data. È in questo momento che realizzi quanto i buoni propositi per l’università e per l’organizzazione del piano di studi per il rientro siano andati a dar via il c**o… e quando tornerai, i libri ti sembreranno materiale alieno. Malemale.

tempo-MilaneseImbruttito

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

5_ Dosi di maturità: spesso non ne sei consapevole, ma i Genitori Imbruttiti sono una razza di furbi. Durante il soggiorno ti somministreranno quotidianamente sapienti dosi di maturità, ridendo sotto i baffi e la permanente ben curata. Le nasconderanno nella lasagna, nell’Oust profuma ambienti, nei calzini, e volente o nolente ne sarai contagiato. Il risultato? Forse e al tuo ritorno smetterai di andare in giro vestito da bimbominkia con i risvoltini ai jeans, diventerai grafico e inizierai a cercare l’Imbruttita con il giusto patrimonio e  la villetta con giardino.  Thisisit.

Buon rientro, Imbruttiti!

Commenti Facebook


Il Milanese Imbruttito

Una pagina Facebook che nasce dopo un’attenta e imparziale osservazione della città, delle sue abitudini, del suo linguaggio e delle diverse tipologie umano/metropolitane che vivono e lavorano a MILANO.

La chiave e il tono ironico/realista che ne caratterizzano i contenuti, la identificano come riferimento e testimonianza moderna delle dinamiche sociali e dei cambiamenti linguistici all’interno della città.

Il Milanese Imbruttito non è né in orario, né in anticipo, né in ritardo; è già lì!

Vieni a trovarci sui nostri social!