0 0

L’Imbruttito e le 5 tradizioni natalizie irrinunciabili

Natale vuol dire tradizioni, e ogni Imbruttito che si rispetti ama le tradizioni. No, non stiamo parlando del pranzo con i parenti – MACELAFATE? Quello non piace a nessuno – ma di una serie di piccole, semplici gioie che le festività natalizie ci regalano. Noi abbiamo deciso di dare una rispolverata e rinferscarvi la memoria, preparatevi alla libidine:

1_ Il torneo di Monopoli.
L’Imbruttito va talmente in trans agonistica che, quando riesce finalmente ad accaparrarsi Parco della Vittoria, chiede se può pagare col bancomat.


Credit immagine

2_ Le abbuffate.
Pesce la Vigilia, carne a Natale, lenticchie a Capodanno, dolci alla Befana. L’unico momento dell’anno in cui l’Imbruttito si concede qualche deroga alla dieta da mensa aziendale o da buono pasto. E poi? E poi giù di Cyclette dal 7 gennaio. PE-DA-LA-RE.


Credit immagine 

3_ Spendere durante i saldi le buste piene di Cash dei parenti.
Cosa direbbe vostra nonna, se sapesse che tutti i risparmi di un anno verranno spesi in smalti di Kiko, completi di Intimissimi o in drink la notte di Capodanno? Tranquilli, chi siamo noi per giudicarvi?


Credit immagine

4_ La sciatina con gli amici.
La durata dipende dalle ferie concesse dal cumenda: che sia qualche giorno o poche ore, il vero Imbruttito non si fa sfuggire l’ospitata a casa degli amici a Courma o Cortina per fare un salto in pista. Non è Natale senza gli scarponi ai piedi.


Credit immagine 

5_ La caccia al riciclo.
Cosa fare del maglione orrendo regalato da zia Patrizia? E dell’ennesimo set bagnoschiuma e dopobarba? Ok, il riciclo è una giargianata, ma quante volte vi è passato per la mente?
Viene tutto accumulato in un angolo, con la scusa dell’ “adesso penso che cosa farne”, ma sappiamo tutti che fine faranno. O no?


Credit immagine

Credit immagine di copertina 

Commenti Facebook


Il Milanese Imbruttito

Una pagina Facebook che nasce dopo un’attenta e imparziale osservazione della città, delle sue abitudini, del suo linguaggio e delle diverse tipologie umano/metropolitane che vivono e lavorano a MILANO.

La chiave e il tono ironico/realista che ne caratterizzano i contenuti, la identificano come riferimento e testimonianza moderna delle dinamiche sociali e dei cambiamenti linguistici all’interno della città.

Il Milanese Imbruttito non è né in orario, né in anticipo, né in ritardo; è già lì!

Vieni a trovarci sui nostri social!