0 0

5 modi tattici dell’Imbruttita per broccolare i modelli durante la Fashion Week

Donne, tenete a freno gli ormoni. Arriva carne fresca: parla lingue esotiche, è alta 1.80 cm ed è manza da far paura. Dopo la vagonata di figoni del Pitti più o meno vestiti alla Enzo Miccio che hanno popolato la Centrale e i treni in direzione Firenze, ecco che la Men Fashion Week a darà libero sfogo alle voglie represse (o meno) delle gentil pulzelle meneghine. L’Imbruttita single e le amiche – dalla casta alla libertina – fanno squadra nel gioco più atteso e mortalmente adrenalinico dell’anno: The Models Games. Capello acconciato alla Lawrence, vestitozzo preso nei saldi ma non-in-saldo, tacchi, e via a far conquiste. Le tecniche e i modi evolvono di anno in anno, ma noi abbiamo raccolto gli infallibili: ecco i 5 modi tattici dell’Imbruttita per broccolare i modelli durante la FW.

stephenjames-MilaneseImbruttito

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Credit immagine

1_ Modelli fantastici e dove trovarli: non è il nuovo libro della James scopiazzato dalla Rowling, che dopo il flop del film 50 Sfumature di Grigio ha deciso di stare nel seminato. Parliamo bensì del modo più comodo per dar libero sfogo al detto “massima resa, minimo sforzo”: Tinder e Lovoo, le app del rimorchio per eccellenza. Chi dice che bisogna alzare per forza le ciapèt dal divano? Basta un click, uno swap di dito verso il cuoricino ed ecco il match! Per avere il maggior numero di possibilità e chat in contemporanea in questo supermercato di Big Jim, si consiglia foto profilo da paura e personalità a palate. Il contouring alla Kardashian infatti, non basta. Loro sono in gita, mica vogliono andare in un museo di storia della banalità.

datingapp-MilaneseImbruttito

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Credit immagine

2_ MilanoByNight: l’animo bohemièn e scopritore di questi adoni, li porta a mappare dettagliatamente la geografia delle nostre serate manco fossero usciti dalla sede centrale di Google. L’Imbruttita deve agire in contropiede e stilare una lista di locali e serate giusti. Dai classici della movida alla Hollywood, 11 Club Room che anche se ne hai piene le palle, sono le possibili scelte dei common guys, ai più ricercati come Santa Tecla, Tunnel, Plastic e compagnia cantante per i più esigenti anticonformisti. Se hanno sotto braccio uno skate o un longboard come faceva ai tempi dell’anonimato il nostro amico Sablas, si consiglia di scegliere un outfit rockettaro. Scioglietevi e sperimentate, i belloni tatuati non sono mica tutti tamarri!

party-MilaneseImbruttito

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Credit immagine

3_ Modalità Pink Panter: mimetizzazione, osservazione, attacco, furto… Del cuore ovviamente! I modelli sono super-busy e cellulare-dipendenti, dovendo correre da una sfilata, presentazione, showroom all’altro. Indovinate dopo 6 ore che succede? Gli si scarica il cellulare e perdono il senso dell’orientamento. Thank God. Ecco che entrate in scena voi a dare indicazioni, staccandovi dal cartello della tratta Bisceglie-Rho-fiera davanti al quale eravate appollaiate come delle aquile. Casualmente la meta è anche la vostra. Nonostante l’idea di fare un viaggio a vuoto per mezz’ora non sia allettante, autoconvincetevi pensando alla tartaruga sotto quell’adorabile parka. Si consiglia pelo sullo stomaco: non lasciatevi sfuggire l’occasione. Chi lo vedrà più? Sorriso, rossetto no-transfer, e via!

pinkpanter-MilaneseImbruttito

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Credit immagine

4_ Posto che vai, agenzia che trovi: porta Genova regala emozioni e si riempie di stangoni. Tortona, Vigevano e dintorni sono la sede predominante di agenzie, showroom e appartamenti. Non c’è da stupirsi se ogni due metri si incontrano stuoli di biondi-mori-rossi-barbuti-non barbuti-tatuati che tornano in quel di casa al termine di una lunga giornata. Se aspettarli davanti al citofono vi sembra troppo da bimbaminkia stalker (e lo è), fatevi un giretto di qualche ora. Dopo una doccia e un’ingellata durata 45 minuti, saranno subito pronti ad uscire. Le agenzie più bacchettone controllano che i loro prediletti non facciano troppo tardi o si sfascino di alcool. Il raggio d’azione si riduce quindi a qualche km. Ottimo, i locali diminuiscono e la densità aumenta.

agenzie-MilaneseImbruttito

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Credit immagine

 5_ Spellati ma cibati: i modelli non sono diversi da voi e anche loro quando visitano una città, incappano o vengono trascinati dai camerieri nei ristoranti e baretti più costosi. Le sfilate avvengono più o meno nelle zone centrali della città, e il tempo per andare nella periferia più estrema e spendere poco non c’è. L’Umbruttita deve quindi armarsi di occhiali a specchio, amica palo, Vogue Uomo e spiare le prede che si scofano 8kg di panini. Altro che insalatine. Mangebbero con voi e pure voi. La tecnica migliore di rimorchio è attendere l’effetto stordimento da carboidrato o il loro terzo cocktail per iniziare una discussione con una qualsiasi scusa. Non vi eviteranno mai, non sono cafoni. Si consigliano poche pare: dopo qualche drink, con il vostro inglese più o meno accettabile, finirete persino a parlare di economia dei paesi emergenti!

mangiare-MilaneseImbruttito

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Credit immagine

Il consiglio finale è quello di broccolare sempre e comunque con la scusa di ampliare culturalmente le proprie vedute. E non intendiamo soltanto quelle sessuali.

Credit immagine copertina

Il Milanese Imbruttito

Una pagina Facebook che nasce dopo un’attenta e imparziale osservazione della città, delle sue abitudini, del suo linguaggio e delle diverse tipologie umano/metropolitane che vivono e lavorano a MILANO.

La chiave e il tono ironico/realista che ne caratterizzano i contenuti, la identificano come riferimento e testimonianza moderna delle dinamiche sociali e dei cambiamenti linguistici all’interno della città.

Il Milanese Imbruttito non è né in orario, né in anticipo, né in ritardo; è già lì!

Vieni a trovarci sui nostri social!