0 0

È diMilano la birra n°1 d’Italia!

Se è vero che stare a casa is the new uscire, è altrettanto vero che la birra è un po’ il nuovo vino.

Passata l’epoca delle degustazioni dei primi Duemilas, epoca di quelli che prima di bere un calice di rosso si agitano, lo agitano, poi l’annusano e si compiacciono, ora stiamo entrando nel periodo di chi ha sete. E per dissetarsi si beve una birra!

Il bello di chi beve la birra è la capacità di accontentarsi del Morettone in caso di necessità, ma di apprezzare senza troppa presunzione anche le birre buone, che ormai spuntano come i funghi sugli scaffali delle enoteche e nelle carte dei ristoranti.

Certo che fra una birra buona prodotta chissà dove e una buona prodotta aMilano, quale sceglieremo mai?

No, non è il solito campanilismo!! Qui aMilano, città dalle mille virtù, abbiamo anche la birra più buona d’Italia: ecco quanto è stato decretato da Fermento Birra e dai suoi 80 degustatori, che hanno eletto il Birrificio di Lambrate il migliore d’Italia per il 2015.

birrificio2
Credit immagine

Si tratta di un’annata importante per il suddetto birrificio, che proprio quest’anno compie 2 decenni di attività.

E visto che ci fidiamo ciecamente della qualità delle sue birre, ecco le nostre 5 preferite:

Magut – Amara, ricca e cremosa: la bionda originale

Su da Doss – Bianca e speziata

Alegher – Belgian blonde ale, di colore chiaro e schiuma voluminosa

Sant Ambroeus – Birra dalla schiuma persistente, con riflessi albicocca

Ghisa – Birra affumicata, densa e scura

E ora che avete letto i loro nomi: provate ad indovinare con quale criterio le abbiamo scelte?!?

Credit immagine di copertina 

Commenti Facebook
Iscriviti alla Newsletter Imbruttita

Inviando questo modulo, confermi di accettare la nostra politica sulla privacy.


Il Milanese Imbruttito

Una pagina Facebook che nasce dopo un’attenta e imparziale osservazione della città, delle sue abitudini, del suo linguaggio e delle diverse tipologie umano/metropolitane che vivono e lavorano a MILANO.

La chiave e il tono ironico/realista che ne caratterizzano i contenuti, la identificano come riferimento e testimonianza moderna delle dinamiche sociali e dei cambiamenti linguistici all’interno della città.

Il Milanese Imbruttito non è né in orario, né in anticipo, né in ritardo; è già lì!

Vieni a trovarci sui nostri social!