0 0

Il Birrificio di Lambrate compie vent’anni: grande festa in arrivo!

Allineate le agende e tenetevi liberi il 9 aprile, perché ci sarà da festeggiare: il Birrificio di Lambrate, una vera e propria istituzione aMilano, compie vent’anni!

Una bella storia quella del locale di via Adelchi 9, fatta di passione e crescita di fatturato. Tre soci e quattro dipendenti cominciarono due decenni fa a produrre birra artigianale aMilano: dei pionieri, perché furono i primi insieme al Birrificio Italiano e al Baladin a iniziare questo tipo di produzione in Italia.

Da allora, ne sono passati di boccali e di brindisi, e oggi il Birrificio di Lambrate ha cinque soci, trentotto dipendenti e, soprattutto, una capacità di 24mila litri al giorno di birra! Non male, insomma.

Milano, ovviamente, è il centro dell’attività, ma il business non si ferma qui: il Birrificio di Lambrate, oltre al secondo locale in via Golgi, ha aperto una filiale a Valencia da ben otto anni e, prossimamente, ne aprirà un’altra a Berlino. La birra di Lambrate, inoltre, è oggi esportata in Belgio, Germania, Inghilterra, Svezia, Norvegia, Estonia e persino in Giappone. Tanta roba, dunque.

Birrificio Lambrate 2
Credit Image

La birra è una passione senza età, come ha spiegato Giampaolo Sangiorgi, uno dei fondatori, al Corriere della Sera, parlando dei frequentatori: “La maggior parte sono giovani tra i 25 e i 30 anni, ma la birra non ha età: tra gli affezionati ci sono anche tanti dai 40 ai 60 anni”.

Equindi si festeggia: il 9 aprile il locale sarà aperto dalle 12 fino a mezzanotte, e per il party l’area tra via Vallazze e via Porpora sarà pedonalizzata; questo perché ci saranno spillatori all’aperto e tre speciali birre create ad hoc per la festa (oltre ovviamente alle classiche del locale).

Il 9 aprile dunque su i boccali e cheers per il Birrificio, che se lo merita!

Credit Cover Image

Commenti Facebook


Il Milanese Imbruttito

Una pagina Facebook che nasce dopo un’attenta e imparziale osservazione della città, delle sue abitudini, del suo linguaggio e delle diverse tipologie umano/metropolitane che vivono e lavorano a MILANO.

La chiave e il tono ironico/realista che ne caratterizzano i contenuti, la identificano come riferimento e testimonianza moderna delle dinamiche sociali e dei cambiamenti linguistici all’interno della città.

Il Milanese Imbruttito non è né in orario, né in anticipo, né in ritardo; è già lì!

Vieni a trovarci sui nostri social!