0 0

Ci ha lasciati l’inventore dello “sbagliato”

“Per me uno sbagliato grazie!”.

Quante volte. Quante madonne quando, fuori Milano, avete assaggiato uno “sbagliato”, sbagliato. Quanti ricordi, accordi e broccolate dietro ad un Negroni Sbagliato.

Ci ha lasciati così, con l’amaro in bocca e presi un po’ alla sprovvista, un simbolo della Milano da bere: Mirko Stocchetto, il titolare del celebre Bar Basso.

bar-basso-2Credit Immagine

Un simbolo della città, titolare di uno dei locali storici milanesi e un’icona del bartending.

La leggenda narra che Stocchetto, per un errore, invece di mettere il gin con il Martini rosso e il Bitter Campari versò del prosecco.

Dallo sbaglio allo sbaraglio del mondo cocktail fino a diventare leggenda.

Nato a Venezia, Stocchetto iniziò la carriera all’Harry’s Bar per poi portare la propria experties nel capoluogo lombardo.

bar-basso-1Credit Immagine

Il suo primo bar aMilano fu in Porta Vigentina, alla metà degli anni ’60 per poi rilevare da Giuseppe Basso l’omonimo bar di via Plinio.

Ieri i funerali ai quali erano presenti molti abitanti del quartiere e i fedelissimi del Bar Basso.

Credit immagine di copertina

Commenti Facebook
Iscriviti alla Newsletter Imbruttita

Inviando questo modulo, confermi di accettare la nostra politica sulla privacy.


Il Milanese Imbruttito

Una pagina Facebook che nasce dopo un’attenta e imparziale osservazione della città, delle sue abitudini, del suo linguaggio e delle diverse tipologie umano/metropolitane che vivono e lavorano a MILANO.

La chiave e il tono ironico/realista che ne caratterizzano i contenuti, la identificano come riferimento e testimonianza moderna delle dinamiche sociali e dei cambiamenti linguistici all’interno della città.

Il Milanese Imbruttito non è né in orario, né in anticipo, né in ritardo; è già lì!

Vieni a trovarci sui nostri social!