0 0

Il “richiamo” della carne: ecco i migliori ristoranti carnivori diMilano secondo voi!

Con buona pace degli “amici” vegani, la Milano Imbruttita ha risposto in massa al nostro sondaggio per eleggere il miglior ristorante di carne in città. A leggere i risultati con superficialità sembrerebbe che asado argentino batte chianina con distacco e che la carne italiana sia piuttosto “debole”. In realtà il voto su fiorentine e battute di fassona è stato numeroso, ma parecchio frammentato. Ognuno ha votato il proprio locale preferito, magari quello sotto casa (a volte proprio casa propria: oh, sabato sera tutti da Gianni per una super grigliata!), e da tale dispersione di forze è arrivata la vittoria esterofila. Ecco quindi il risultato di questa sfida all’ultima cottura al sangue.

5_La griglia di Varrone – Via A. di Tocqueville, 7

image

La Griglia di Varrone a Milano, Motta ad Inzago” (Vincenzo)

In piena zona di movida troviamo questo locale di design. Una storia che parte da Lucca nel 2006, per approdare sotto la Madunina da protagonista. Cura maniacale per la ricerca di materie prime tra le più pregiate al mondo: Black Angus USA e australiano proposti nei vari tagli e solo selezione PRIME, Wagyu e Fassona Piemontese. Dalla carne ai salumi, con i Joselito provenienti dalla Spagna, i salumi di Cinta Senese firmati Paolo Parisi e molto altro dall’Italia e dal mondo.

www.grigliavarrone.com

4_La Quarta Carbonaia – Viale Regina Giovanna, 22

image

Quarta Carbonaia… è a podio matematico” (Luca)

Per poco non è arrivato davvero sul podio, ma questo locale storico diMilano rappresenta l’orgoglio della carne italiana all’interno della nostra classifica. Consigliato per una “vera” fiorentina, sul menù appaiono anche antipasti di terra, primi interessanti come i paccheri al ragù di cinghiale, filetti, tagliate, fegati e rognoni. Buon appetito.

www.quartacarbonaia.it

3_Barbacoa – Via delle Abbadesse, 30

image

Tutta la vita BARBACOA!” (Davide)

All’ombra del grattacielo della Regione, tra Sondrio e Zara sorge questa churrascaria brasiliana menzionata dalla guida Michelin da vari anni. In realtà Barbacoa arriva sì dal Brazil, ma ci sono diversi ristoranti anche in Giappone. Va bene che il risvoltino medio è nel mood fusion modello Temakinho, ma volete mettere lo spiedone gigante con un bel taglio di carne cotto alla perfezione?

www.barbacoa.it

2_El Porteno – Viale Gian Galeazzo, 25

image

Porteno senza ombra di dubbio” (Chiara)

Essere chiamato “porteno” a Buenos Aires è un po’ come essere un Imbruttito aMilano: un marchio di fabbrica. Siamo in zona Navigli, ma le specialità sono ovviamente argentine. Grosse bistecche di manzo, enchiladas e insalate servite in sale eleganti e tradizionali. Per la cronaca, c’è anche un altro Porteno in zona Arena (viale Elvezia, 4).

www.elporteno.it

1_El Carnicero – Via Spartaco, 31

image

El Carnicero, zona Besana” (Fabiana)

From Milano to Ibiza, passando per Buenos Aires. Non siamo in Porta Venezia, ma nel ristorante di carne argentina più gradito dagli Imbruttiti. Il locale esiste anche a Ibiza, giusto per non perdere le buone abitudini durante le ferie.  Alla carne si può abbinare un buon vino rosso (magari un Malbec della provincia di Mendoza): la cantina di El Carnicero è stata catalogata come una delle più fornite in città con prevalenza di vini argentini, spagnoli, cileni e anche italiani.

www.elcarniceromilano.com

Premio della Critica _Blu Istambul – Corso Sempione, 81

image

Il kebabbaro all’angolo in Corso Sempione…quello con i tavolini fuori” (Francesco)

Lanciata come una “provocazione”, si rivela invece un plebiscito: il kebab in Corso Sempione sembra non avere rivali nemmeno tra gli spiedi più rinomati della città. Anche le recensioni di TripAdvisor non sono niente male. Con queste premesse siamo certi che se andassimo a fare una visitina, con i nostri parametri di valutazione del Grado di Imbruttimento, Blu Istambul raccoglierebbe molti TAAC!

Credit Immagine di Copertina

Commenti Facebook


Il Milanese Imbruttito

Una pagina Facebook che nasce dopo un’attenta e imparziale osservazione della città, delle sue abitudini, del suo linguaggio e delle diverse tipologie umano/metropolitane che vivono e lavorano a MILANO.

La chiave e il tono ironico/realista che ne caratterizzano i contenuti, la identificano come riferimento e testimonianza moderna delle dinamiche sociali e dei cambiamenti linguistici all’interno della città.

Il Milanese Imbruttito non è né in orario, né in anticipo, né in ritardo; è già lì!

Vieni a trovarci sui nostri social!