0 0

A Natale cambia musica! Arriva in Duomo il Calendario musicale dell’avvento: ecco tutti i dettagli!

Michael Bublè ha chiamato, e purtroppo questo Natale non farà la consueta “capatina canora”. Se di All I want for Christmas e compagnia cantante, ne avete già pieni i co****i ancora prima ancora d’iniziare, quest’anno il conto alla rovescia cambia musica: a Natale si va di… calendario musicale dell’avvento! 

I cioccolatini e i centoni della nonna si trasformano in musicisti, e le finestrelle di cartone diventano quelle vere del palazzo dei portici meridionali di piazza Duomo (lato destro dell’edificio, guardando la facciata) dalle quali risuoneranno ogni giorno per 30 minuti – dalle 18.00 alle 18.30 – i più famosi brani natalizi italiani e non. Gli Imbruttiti sicuramente saranno a zonzo a quell’ora!

calendario avvento musicale

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Credit immagine

Ogni sera – spiega il Comune – musicisti si affacceranno da una finestra aperta: uno per il primo appuntamento, due musicisti e due finestre per il secondo, e così via fino alla Vigilia quando, 24 artisti da 24 finestre intoneranno Astro del Ciel, brano eseguito per la prima volta nel 1819 nel villaggio di Oberndorf (Salisburgo).

L’evento è stato organizzato dall’Ente Nazionale Austriaco per il Turismo e EventAffair s.a.s in collaborazione con il Comune di Milano. L’Orchestra Filarmonica Italia e l’associazione Song Onlus invece, ci hanno messo gli artisti. Per chi non osasse sfidare il freddo – o abbandonare il portatile – è possibile seguire la diretta streaming dalla pagina Facebook Vacanze in Austria.

calendario musicale Avvento

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Credit immagine

PS: Visto che abbiamo citato la parola cioccolatini, per tutti quelli che sono già in preda a un tracollo emotivo da carenza di lipidi, verranno distribuiti gratuitamente agli spettatori Mozartkugeln, i famosi cioccolatini salisburghesi!

Credit immagine copertina

Commenti Facebook


Il Milanese Imbruttito

Una pagina Facebook che nasce dopo un’attenta e imparziale osservazione della città, delle sue abitudini, del suo linguaggio e delle diverse tipologie umano/metropolitane che vivono e lavorano a MILANO.

La chiave e il tono ironico/realista che ne caratterizzano i contenuti, la identificano come riferimento e testimonianza moderna delle dinamiche sociali e dei cambiamenti linguistici all’interno della città.

Il Milanese Imbruttito non è né in orario, né in anticipo, né in ritardo; è già lì!

Vieni a trovarci sui nostri social!