0 0

Pronto il progetto della prima pista da sci al coperto d’Italia: ecco tutto quello che c’è da sapere!

La notizie è di quelle ESORBITANTI: nei pressi del Centro commerciale Il Centro di Arese, nell’enorme area dell’ex Alfa-Romeo, potrebbe essere costruita nel giro di pochi mesi la prima pista da sci indoor d’Italia.

Stando alle indiscrezioni riportare dal quotidiano Il Giorno, il progetto verrà discusso a breve in Consiglio Regionale, ma le bozze sono già pronte. I numeri, ovviamente, faraonici: 350 mt di lunghezza, 60 di larghezza e 60 di dislivello. Si tratterebbe di uno Sky Dome leggermente più piccolo rispetto allo Sky Dubai negli Emirati Arabi.

La proposta è arrivata direttamente dalla società che si è occupata della costruzione del centro commerciale, e l’edificio che ospiterà la pista sarebbe stato progettato da Michele De Lucchi, lo stesso che si è occupato del padiglione Zero all’ultimo Expo diMilano.


Credit immagine

Dopo l’eventuale approvazione da parte della Regione, la parola passerà ai comuni dell’area…E li saranno sicuramente ca**i amari.

I dubbi sono tanti e possono essere riassunti in un’unica domanda: ma c’è n’è davvero bisogno? Sarebbe un impianto costoso e ben poco ecologico, di cui francamente si potrebbe fare anche a meno.

L’idea, nonostante tutto, rimane parecchio affascinante, e siamo sicuri che moltissimi di voi – esclusi gli Imbruttiti con la casa a Courma, che si ritroveranno fregati ad avere le “piste” a pochi km di distanza – non vedono già l’ora di provare l’esperienza.

Credit immagine di copertina

Commenti Facebook
Iscriviti alla Newsletter Imbruttita

Inviando questo modulo, confermi di accettare la nostra politica sulla privacy.


Il Milanese Imbruttito

Una pagina Facebook che nasce dopo un’attenta e imparziale osservazione della città, delle sue abitudini, del suo linguaggio e delle diverse tipologie umano/metropolitane che vivono e lavorano a MILANO.

La chiave e il tono ironico/realista che ne caratterizzano i contenuti, la identificano come riferimento e testimonianza moderna delle dinamiche sociali e dei cambiamenti linguistici all’interno della città.

Il Milanese Imbruttito non è né in orario, né in anticipo, né in ritardo; è già lì!

Vieni a trovarci sui nostri social!