0 0

Alto tasso di nostalgia: cosa ascoltavamo 20 anni fa? Ecco il video-playlist del 1997!

È vero che la musica della nostra adolescenza è quella che ci porteremo nel cuore tutta la vita, per questo tutti i nati in una certa epoca proveranno una nostalgia canaglia ripensando alle loro hit di un tempo… e d’altra parte, come loro dare torto? I quattordicenni del ’66-68 si sono trovati a far parte di una rivoluzione musicale senza paragoni, i giovani degli anni Ottanta hanno esplorato per primi le sonorità elettroniche, come è vero che anche il ’94 ha molto da raccontare… ma volete mettere con il 1997?!

Sarà che era l’anno in cui ero in prima liceo e tutto sapeva di nuovo, ma – salvo due trascurabili eccezioni – non c’è canzone di questo video (che ultimamente sta girando parecchio su YouTube) che io non conosca e di cui, addirittura, non ricordi il mese di uscita.

E tutto questo grazie a due fondamentali fattori: la mia eccezionale memoria di ferro per le cose di scarsa importanza in primis e – ovviamente – Mtv.

Già, perché proprio il primo settembre 1997, con un indimenticabile Mtv Day dedicato agli U2, sbarcava nel Belpaese la versione un po’ cheap e arrangiata di quello che per noi rappresentava in tutto e per tutto l’internet, lo YouTube, il Facebook e l’Instagram di oggi: Mtv.

Ogni cosa (musicalmente) degna di nota passava da lì e, allo stesso modo, ci interessava solo ciò che passava da lì.

E così, videoclip come se piovesse: alcuni erano davvero bellissimi e anche quelli brutti… beh, ce li facevamo piacere lo stesso, perché in quei 3-4 minuti ci sentivamo parte di quel racconto, di quella storia e, banalmente, ci sentivamo grandi.

Guardando questo video-antologia-nostaliga vi renderete conto di quante cose siano successe quell’anno, e riaffioreranno ricordi che pensavate morti: io, ad esempio, ho ricordato di aver visto per la prima volta il video dei Backstreet Boys da Haagen-Dazs in Corso Magenta; di aver sentito in radio le Spice Girls mentre mi preparavo per la scuola e Bitter Sweet Symphony sempre in radio, ma in auto con mio papà; ascoltavo Gala allo Yachting il sabato pomeriggio; ho regalato il disco di Natalie Imbruglia per la prima festa di compleanno senza genitori a cui ero stata; c’era Men in Black con cui ho preparato il saggio di danza; Song 2 per quando volevo sentirmi ribelle e gli Oasis, al top della loro forma!

Poi Celine Dion, una noia mortale, ma nel video c’era Titanic e c’era anche Leo

Insomma, tirate fuori i fazzoletti e buona visione a tutti!

20 years 😮 :oPlaylist –> https://open.spotify.com/user/12142563446/playlist/5m6qY6CsNOc6lwLCsBeZeB

Posted by Ricardo Oliveira on Dienstag, 3. Januar 2017

 

Commenti Facebook
Iscriviti alla Newsletter Imbruttita

Inviando questo modulo, confermi di accettare la nostra politica sulla privacy.


Il Milanese Imbruttito

Una pagina Facebook che nasce dopo un’attenta e imparziale osservazione della città, delle sue abitudini, del suo linguaggio e delle diverse tipologie umano/metropolitane che vivono e lavorano a MILANO.

La chiave e il tono ironico/realista che ne caratterizzano i contenuti, la identificano come riferimento e testimonianza moderna delle dinamiche sociali e dei cambiamenti linguistici all’interno della città.

Il Milanese Imbruttito non è né in orario, né in anticipo, né in ritardo; è già lì!

Vieni a trovarci sui nostri social!