0 0

Torna in vendita il Nokia 3310! Ripartiremo a spaccarci di squilli?

Combattere l’innovazione con il vintage anni 2000? Forse si può, a suon di squilli.

Siamo nell’epoca in cui con l’iPhone puoi fare di tutto: foto (e fotoritocchi), video (e videoritocchi), usare applicazioni pure per tenere traccia di quante volte fai il bucato, shazammare le canzoni e chiamare con FaceTime anche quando non sarebbe necessario. Ma non è sempre stato così, e i più nostalgici se lo ricordano bene.

Anche nei primi anni 2000 stavamo sempre attaccati al telefono, solo che era il Nokia 3310, e non si parlava che di partite a Snake, sms e cover imbarazzanti (cosa facevamo con quei telefonini, con la lacrimuccia, ve lo avevamo già raccontato).

Ormai però il 3310 è solo un lontano ricordo… anzi, no, perché il mitico cellulare sta per tornare! Uno dei telefoni più venduti di sempre (126 milioni di pezzi tra il 2000, anno di lancio, e il 2005) verrà infatti rimesso sul mercato: lo ha annunciato HMD Global Oy, l’azienda che ha comprato i diritti del marchio Nokia per la telefonia tradizionale, dopo l’acquisizione della parte industriale del gigante finlandese da parte di Microsoft.

Non si hanno ancora informazioni ufficiali sul nuovo 3310 (il modello sarà presentato a fine mese al Mobile World Congress di Barcellona) ma la speranza è che sia indistruttibile come il suo antenato, con la stessa batteria che durava giorni e giorni (all’inizio almeno, poi pure quella si sputtanava). Schermo, ovviamente, in bianco e nero.

Il prezzo? Anche per questo non ci sono cifre ufficiali, ma secondo indiscrezioni dovrebbe costare intorno ai 59 Euro. Un bell’oggetto con influenze hipster-vintage, e comunque un telefono utile per quando si dovesse impallare lo smartphone. Perché il 3310 non ti abbandona mai (capito? tremate, aggiustatutto vari di Paolo Sarpi).

Dalle gare di Snake a scuola alle pause in bagno in ufficio, tutti pronti: il mitico 3310 ora vivrà un nuovo momento di gloria.

Credit immagine di copertina

Commenti Facebook


Il Milanese Imbruttito

Una pagina Facebook che nasce dopo un’attenta e imparziale osservazione della città, delle sue abitudini, del suo linguaggio e delle diverse tipologie umano/metropolitane che vivono e lavorano a MILANO.

La chiave e il tono ironico/realista che ne caratterizzano i contenuti, la identificano come riferimento e testimonianza moderna delle dinamiche sociali e dei cambiamenti linguistici all’interno della città.

Il Milanese Imbruttito non è né in orario, né in anticipo, né in ritardo; è già lì!

Vieni a trovarci sui nostri social!