0 0

La prova costume è alle porte: lo sclero di noi donne nel tragico mondo delle diete più assurde

La primavera è iniziata, il Fuorisalone è finito, l’estate è alle porte. A Milano non si perde mai tempo; è un attimo, e siamo già in tema prova costume.

Riviste, palestre e supermercati hanno già lanciato il maledetto slogan che ogni anno, a noi donne, fa venire l’orticaria: «Sei pronta per la prova costume?». Ora, chiariamolo una volta per tutte: noi donne non saremo MAI pronte per la prova costume. Mai. A noi, quando pensiamo ai primi giorni in spiaggia dopo un anno in città (ossia un anno in cui abbiamo perso ogni ricordo della nostra abbronzatura) viene semplicemente da piangere.

La prova costume è un po’ come è per gli uomini il momento di iniziare una relazione: evitabile fino all’ultimo giorno di libertà. Se loro cercano di sopravvivere ritagliandosi i propri spazi, noi cerchiamo di sopravvivere ritagliandoci le indicazioni delle calorie di ogni cibo che mangiamo.

Ognuna a suo modo, ognuna con le proprie ansie ed ambizioni, noi donne scegliamo la dieta più adatta alle nostre esigenze e, soprattutto, alle nostre ossessioni… alimentari e non.

1_La dieta dei 22 giorni, per le fashion addicted

Le mille diete in vista dell'estate
Credit immagine

Spopolata l’anno scorso tra le star di Holloywood (da Beyoncé a Jennifer Lopez, da Jay-Z a Shakira) la dieta dei 22 giorni promette di far perdere fino a 11 chili in soli 22 giorni. Voilà. È la dieta delle vere fashion addicted, che già solo a dire «devo ripartire i cibi in 80% carbo, 10% proteine e 10 grassi%» si sentono delle fighe. Al super comprano solo bio, a casa buttano via, disgustate, le confezioni dei surgelati che fino al giorno prima avevano garantito loro una degna sopravvivenza. È un attimo, e le seguaci della Dieta dei 22 giorni rinnegano il loro frigo, il loro passato, le Macine e anche i plumcake.

Se durante il Fuorisalone avete beccato le fashion-22-addicted a bere Mojito, poco importa: questa dieta predilige cibi biologici e naturali. Il mojito è composto da menta e succo di lime. Quindi «di che cosa stiamo parlando?».

2_La dieta Detox per le acqua e sapone

Prova costume e diete

Colorata, shakerata, centrifugata: è la dieta Detox. Obiettivo: disintossicare l’organismo (a volte, nei casi estremi, anche il cervello). Dal digiuno terapeutico (eh?) al lavaggio intestinale, fino a menu a base esclusivamente di frutta e di verdura, la Detox è la dieta delle donne acqua e sapone, che amano la frutta secca e che vi parlano per ore della bontà dei germogli. Voi non li avete mai visti, ma un amico di un amico vi ha giurato che esistono. «Ah, tu bevi ancora il caffè?» commentano le tipe slavate con un tono misto tra pietà e (ebbene sì) anche un po’ di schifo. Cappuccino? No, yogurt di soia. Prosecco? Ma va, estratto di verdura. Risottino? «Sei matta? Io vado di legumi e tofu».

Non vi curate di loro, ma guardate e passate oltre: all’angolo c’è quella nuova hamburgeria niente male.

3_La dieta delle banane, per le pivelle

La prova costume e le mille diete
Credit immagine

Vecchia e famosa come le prime puntate di Sex and the City, la dieta delle banane sarebbe (e sottolineiamo, sarebbe) indicata per chi pratica molto sport. Peccato che sia diventata, da anni, la dieta delle pivelle, alle prime armi con la guerra alle calorie. Sono donne che non hanno mai seguito una dieta e che si illudono di poter mangiare decine di banane al giorno, dimagrendo. «Alla fine funziona, non ho più fame!». La bilancia svelerà poi il perchè.

La dieta prevede 4 o 5 banane al giorno, non di più. Pensate di rientrare in questa categoria naïf di donne? Basta poco per scoprirlo: se avete già riempito il frigorifero di ceste di banane come nemmeno al mercato ortofrutticolo, fermatevi. Siete ancora in tempo per farlo.

4_La dieta del gelato, per le golose

No, non è uno scherzo. Esiste anche questo tipo di dieta. Adatto alle donne più golose (che spesso sono le più intimorite dalla prova costume), la dieta del gelato permette di non rinunciare al piacere dei sapori dolci, evitando la triste sfilata di insalate e petti di pollo sconditi a pranzo. Chiariamo un punto fondamentale, ma a volte trascurato: la dieta del gelato NON è la dieta dei dolci. Purtroppo, per le donne più golose, il passo è breve. Vuoi mettere il gelato insieme alla brioche siciliana? E un po’ di panna montata? E il costume che non entra più? D’altronde, se i dolci facessero dimagrire, saremmo tutte magrissime e felicissime.

5_La dieta Dukan, per le frettolose

Donne e diete: la prova costume
Credit immagine

5 Kg in un mese: è la magia della dieta Dukan. A questa promessa, chi ha fretta di dimagrire non sa dire di no. La Dukan vive di cicli e ricicli storici e diverse volte all’anno torna in auge. Le più accanite seguaci di queso tipo di dieta si ritrovano a fare colazione con due uova sode e merenda con un roast-beef. Voi, che pensavate di essere cool portandovi una mela in ufficio, vi scoprite tremendamente out. Le metodiche fan della Dukan, oltre che dimagrire, hanno spesso come obiettivo quello di sudare: sulle scale, al parco, in palestra ma anche al super. Inutile provare a contraddirle: vi verrà offerto un uovo come prova della saggezza della loro scelta.

Accettate l’idea di non poter più fare una sana merenda con le amiche che hanno scelto questo regime alimentare. A meno che non proponiate loro di andare in salumeria.

6_La dieta dell’aceto, per le isteriche

La dieta dell'aceto per la prova costume

Visto che la vita non è già abbastanza dura di per sè, ci sono donne che pensano di dover espiare delle colpe ancestrali, e scelgono di seguire la dieta dell’aceto di mele. Spesso le hanno provate tutte e – affascinate dai racconti leggendari delle amiche delle amiche – hanno optato per questa soluzione tanto stramba quanto acida. Se avete conoscenti che hanno deciso di prendere qualche cucchiaino di aceto prima di ogni pasto, evitate di contraddirle: potreste beccarvi il cucchiaino in testa (se non da qualche altra parte). Se invece le seguaci di questa dieta hanno preferito sciogliere l’aceto nelle bottiglie di acqua, tacete ugualmente e fatevi gli affari vostri. Cercando, almeno, di non confondere le vostre bottigliette in palestra.

7_Il completo digiuno, per la business woman

A mali estremi, estremi rimedi. Se mangiare sempre bio è sbatti, se i germogli vi hanno rotto le palle, se bere aceto vi fa un po’ shifo, c’è un’unica soluzione: il digiuno totale. Solitamente, questa scelta tanto (in)sana quanto diffusa è praticata dalle vere business women, che approfittano del loro poco tempo a disposizione per saltare a piè pari i pasti. La sera non escono semplicemente perchè non ne hanno le forze e rischiano di svenire per strada. Al terzo giorno di digiuno hanno perso 3 chili. Al quarto giorno, affamate come nemmeno Tazmania, riprendono a mangiare. Riprendendo (anche) tutti i chili persi, ovviamente pure con gli interessi.

Il mondo delle diete è tanto vario quanto, a volte, assurdo, ma – come sostiene il buon Karl Lagerfeld – «La dieta è l unico gioco dove vinci quando perdi»… e detto da uno che si è liberato di 40kg a suon di banane e Coca Cola Light, non si può che elevarlo a una sottospecie di mantra universale.

Family Guy GIFs - Find & Share on GIPHY

Credit immagine di copertina

Il Milanese Imbruttito

Una pagina Facebook che nasce dopo un’attenta e imparziale osservazione della città, delle sue abitudini, del suo linguaggio e delle diverse tipologie umano/metropolitane che vivono e lavorano a MILANO.

La chiave e il tono ironico/realista che ne caratterizzano i contenuti, la identificano come riferimento e testimonianza moderna delle dinamiche sociali e dei cambiamenti linguistici all’interno della città.

Il Milanese Imbruttito non è né in orario, né in anticipo, né in ritardo; è già lì!

Vieni a trovarci sui nostri social!