0 0

Arriva a Milano Italian Gourmet, cinque giorni di Alta Cucina con i più grandi chef stellati!

Cari food lovers, gourmet improvvisati o incalliti, buone forchette di tutta Milano, è arrivato il momento di dare una ripassatina ai filtri di Instagram, sgomberare la memoria dello smartphone, studiare nuove inquadrature per le vostre foto con hashtag #foodporn: dal 6 al 10 maggio non accettate altri inviti a pranzo o a cena, perché sarete in pianta stabile al Superstudio Più di via Tortona per celebrare a dovere uno degli appuntamenti più importanti della prossima Week & Food meneghina, Italian Gourmet.

Per cinque giorni, il grande spazio protagonista dell’appena trascorso Fuorisalone rinasce come un’araba fenice e si trasforma ospitando eventi, conferenze, presentazioni e masterclass il cui minimo comun denominatore e protagonista sarà sempre e solo lui, il cibo. Chi è convinto che dovrà starsene seduto in disparte ad ascoltare benemeriti sconosciuti discorrere di alimentazione verrà immediatamente smentito: 17 tra i più importanti chef stellati italiani (Pietro Leemann Andrea Bartolini e Claudio Sadler vi dicono qualcosa?), provenienti da ogni regione d’Italia, offriranno un’esperienza indimenticabile: un vero e proprio viaggio nel gusto italiano, la possibilità di scoprire in chiave contemporanea i grandi classici della nostra tradizione, conoscerne la storia e i segreti, imparare a riprodurli e – soprattutto – a degustarli.

Il palcoscenico di Italian Gourmet non accoglierà soltanto l’Olimpo della cucina tricolore, ma anche altri grandissimi chef, i più affermati maestri pasticceri, i più prestigiosi critici ed esperti di cibo e materie prime, le aziende più qualificate, che coinvolgeranno il pubblico in un fittissimo programma di attività: in un unico luogo e in un’unica occasione – perché Time is money, sempre e comunque – potrete al tempo stesso osservare gli chef al lavoro tra i fornelli, imparare da loro, assaggiare le creazioni e acquistare diversi prodotti.

Cinque diverse aree tematiche vi permetteranno di orientarvi all’interno della manifestazione:

1_Chef à porter: i 17 chef stellati coinvolti proporranno 17 grandi classici della cucina italiana reinterpretati in chiave contemporanea. Presentati in versione finger/assaggio da degustare in loco, potranno anche essere acquistati in porzione intera in speciali box da portare a casa.

2_ Arena del Cibo: masterclass e showcooking dedicati alle reinterpretazioni moderne dei grandi classici italiani, con i prodotti e le materie prime nostrane; ai 17 stellati presenti si alterneranno altri professionisti della scena gastronomica italiana.

3_Agorà: un palinsesto ricco di incontri, talk, dibattiti culturali dedicati al mondo della cucina e alle contaminazioni con moda, cultura, design, comunicazione. Tra i relatori che si alterneranno sul palco, Enrico Bartolini, Chiara Maci, Iginio Massari e Davide Oldani.

4_Caffè letterario: uno spazio dove assistere a presentazione di libri, incontrare i protagonisti dell’evento, partecipare a degustazioni guidate.

5_Mercato delle eccellenze: un’area dove scoprire, acquistare e degustare prodotti gourmand e vere e proprie rarità (con cui poi potrete menarvela per i mesi a venire a ogni cena che organizzerete a casa vostra).

Ormai siete avvertiti con abbastanza anticipo per iniziare a fare quel minimo sindacale di digiuno preventivo e preparare debitamente stomaco e psiche alla full immersion che vi attende: chi non posta su Instagram è un Giargiana!

Dove: Superstudio Più, Via Tortona 27
Quando: dal 6 al 10 maggio
Ingresso: intero €15; lunedì e martedì dalle 12 alle 15 €8
Orari:
Sabato 6 maggio: 18 – 23
Domenica 7 maggio: 12 – 23
Lunedì 8 maggio: 12 – 15 e 18 – 23
Martedì 9 maggio: 12 – 15 e 18 – 23
Mercoledì 10 maggio: 10 – 13

Commenti Facebook
Iscriviti alla Newsletter Imbruttita

Inviando questo modulo, confermi di accettare la nostra politica sulla privacy.


Il Milanese Imbruttito

Una pagina Facebook che nasce dopo un’attenta e imparziale osservazione della città, delle sue abitudini, del suo linguaggio e delle diverse tipologie umano/metropolitane che vivono e lavorano a MILANO.

La chiave e il tono ironico/realista che ne caratterizzano i contenuti, la identificano come riferimento e testimonianza moderna delle dinamiche sociali e dei cambiamenti linguistici all’interno della città.

Il Milanese Imbruttito non è né in orario, né in anticipo, né in ritardo; è già lì!

Vieni a trovarci sui nostri social!