0 0

Addio Tram 23! Ecco come i milanesi salutano la storica vettura ATM sui social

La notte dello scorso 26 aprile, sotto una pioggia torrenziale, l’ultimo viaggio del tram 23. Non uno spostapoveri, ma un amico sferragliante che con le sue eleganti panche in legno lucido ha accompagnato per 84 anni la vita dei milanesi e che ora… è andato in pensione!

Ogni giorno collegava la stazione di Lambrate con il centro, ovvero Piazza Fontana, passando per Cinque Giornate e il Palazzo di Giustizia. Ora ci pensa la linea 19, ma non sarà più la stessa cosa.

Quante storie potrebbe raccontare il 23: da chi saltava la scuola per andare in centro, a chi lo prendeva per andare all’università o a lavoro, a chi si è innamorato, per la prima volta, aggrappato ai suoi maniglioni.

I milanesi, lo sappiamo, sono affezionati ai propri tram. Negli anni ’50, quando vennero soppresse le corse del Gambadelegn – la tramvia a vapore che collegava le aree extraurbane al centro – una folla emozionata si radunò in corso Vercelli per dirgli addio.

E come lo abbiamo salutato – noi – il 23? Sul web ovviamente. C’è chi ha postato una foto con i cuoricini e chi ha condiviso un ricordo. Ma anche chi gli ha dedicato un video o un meme o una gif animata.

Scopriamo insieme i post di addio #tram23 più significativi:

1_Il Romanticone

2_Il Disperato

3_Il Fanatico di Wolverine

4_Il Nostalgico

5_Il Meme Addicted

6_Il Fortunato

7_Il Punk

8_Il Riconoscente

9_Il Saggio

10_Gli Elio e le Storie Tese

La notizia positiva è che il suo sostituto, sulla linea 19, utilizza una vettura ATM vintage simile.

Ma per noi che lo attenderemo alla pensilina rimarrà – almeno per un po’ – il tram 19+4.

Credit immagine di copertina

Commenti Facebook


Il Milanese Imbruttito

Una pagina Facebook che nasce dopo un’attenta e imparziale osservazione della città, delle sue abitudini, del suo linguaggio e delle diverse tipologie umano/metropolitane che vivono e lavorano a MILANO.

La chiave e il tono ironico/realista che ne caratterizzano i contenuti, la identificano come riferimento e testimonianza moderna delle dinamiche sociali e dei cambiamenti linguistici all’interno della città.

Il Milanese Imbruttito non è né in orario, né in anticipo, né in ritardo; è già lì!

Vieni a trovarci sui nostri social!