0 0

Case segrete e musei nascosti: torna Open House, per scoprire i luoghi più belli di Milano!

Milan l’è on gran Milan: se poi si conoscono anche i luoghi più nascosti, l’è ancora più gran!

Questo weekend torna Open House Milano, iniziativa che permette di visitare gratuitamente moltissimi edifici pubblici e privati, solitamente inaccessibili al pubblico. La seconda edizione arriva dopo il successo dell’anno scorso, in cui i milanesi sono letteralmente impazziti in quella che è diventata una vera caccia al tesoro più bello della City.

Durante le giornate di sabato e di domenica sarà possibile scoprire ottanta edifici – dieci in più dell’anno scorso – attraverso visite guidate e gratuite tenute da progettisti, studenti o esperti di architettura.

Se l’obiettivo di Open House è di valorizzare il design e l’architettura degli edifici cult Milano – dagli atelier d’artista agli spazi privati, fino ai palazzi di rilevanza storica – segnatevi le sei aree in cui si sviluppa l’evento, sulle direttrici delle porte storiche (chiamate sestieri). Ad essere valorizzato sarà anche il vostro orgoglio meneghino:

1_Sestiere Porta Comasina

Open House 2017: Bioforme Laboratorio
Credit immagine

Quartiere di Via Appennini, Bioforme_laboratorio sotto silos (in foto), Casa Rustici-Studio Marinoni, Chiesa di S. Marcellina, Fondazione Guido Lodovico Luzzatto, Galleria Lia Rumma, Gogol’Ostello & Caffè Letterario, Impact Hub Milano, Cristallerie Livellara, Palazzina Appiani, Palazzo Aliverti, Palazzo INA e Palazzo INA_Abitazione privata, RAI Milano, Torre Arcobaleno, Villa Clerici, Villa Scheibler.

2_Sestiere Porta Nuova

Open House Milano: albergo diurno
Credit immagine

Albergo Diurno Cobianchi (in foto), Bastard Store, Casa del Sole al Parco Trotter, Corriere della Sera, Edificio per uffici la Serenissima, Fondazione Corrente, Grattacielo Milano, Grattacielo Pirelli, Palazzo dell’Informazione, Palazzo Lombardia, Presso, Studio Mosae, Uffici Warner Music Italia.

3_Sestiere Porta Orientale

Open House Milano: casa museo boschi di stefano
Credit immagine

Bracci&Manzini Arti Grafiche, Campus Monneret, Casa Museo Boschi Di Stefano (in foto), Chiesa di S. Nicolao della Flue, Chiesa di S. Stefano, Chiesa di S. Luca Evangelista, Cremlino_Studio Binocle, Fondazione Federica Galli, Fondazione Vico Magistretti, Francesca Minini Galleria, Frigoriferi Milanesi, Futurdome – Un museo che si abita, Istituto dei ciechi, LUNA, Officine del Volo, Open Care_Servizi per l’arte, Oratorio di San Bernardino alle Ossa, Palazzina Liberty, Palazzo Castiglioni, Palazzo del Senato_Archivi, Fondazione Cariplo, Palazzo Visconti, Politecnico di Milano, Residenza Galileo Galilei, Rifugio Antiaereo Piazza Grandi, Rosso Segnale B&B Art Gallery, Studio CR34.

4_Sestiere Porta Romana

Open House Milano: DelRosso

Credit immagine

Az. Socio Sanitaria Pini, Biblioteca Sormani, Cà Laghetto_Colibrì, Casa dell’Accoglienza Enzo Jannacci, Chiesa dei Santi Angeli Custodi, Federico DelRosso Architects Studio (in foto).

5_Sestiere Porta Ticinese

Open House Milano
Credit immagine

Archiproducts Milano (in foto), Auditorium di Milano, BASE Milano, Chiesa di S. Giovanni Bono, Collegio di Milano, FE Fabbrica dell’Esperienza, Quartiere Umanitaria Solari, LA PIANA, Megawatt Court, Oggetti Insoliti, Palazzo Archino_Percorso “Milano Attraverso”, Palazzo Galloni – Centro dell’Incisione, Maria S. Maria Annunciata in Chiesa Rossa, Studio Museo Francesco Messina.

6_Sestiere Porta Vercellina

Open House Milano: AEM
Credit immagine

Borgo Sostenibile, Casa dell’Energia e dell’Ambiente – Fondazione AEM (in foto), Casa Rossi – Secondo Pensiero “B&B”, Casa Verdi, Cenni di Cambiamento, Chiesa del Fopponino Vecchio, Oratorio di San Protaso Lorenteggio, S. Francesco d’Assisi al Fopponino, Zenale building

Per alcuni edifici è previsto l’accesso libero, per altri occorre la prenotazione. Per saperne di più, cliccate sul sito di Open House!

Credit immagine di copertina

Commenti Facebook
Iscriviti alla Newsletter Imbruttita

Inviando questo modulo, confermi di accettare la nostra politica sulla privacy.


Il Milanese Imbruttito

Una pagina Facebook che nasce dopo un’attenta e imparziale osservazione della città, delle sue abitudini, del suo linguaggio e delle diverse tipologie umano/metropolitane che vivono e lavorano a MILANO.

La chiave e il tono ironico/realista che ne caratterizzano i contenuti, la identificano come riferimento e testimonianza moderna delle dinamiche sociali e dei cambiamenti linguistici all’interno della città.

Il Milanese Imbruttito non è né in orario, né in anticipo, né in ritardo; è già lì!

Vieni a trovarci sui nostri social!