0 0

Navigli: barconi sì, barconi no? Il Comune è irremovibile, e vuole demolirli subito

I 4 barconi ristorante sono ancorati al Naviglio Pavese dalla metà degli anni ’80 e ora hanno i giorni contati.

Secondo il Tar e il Consiglio di Stato, le storiche chiatte del ristorante Delle Mole (che ne possiede due), del bar Cristal e dell’Old Camillo’s Pub occupano abusivamente il bene demaniale ed entro il 31 maggio 2017 devono essere smontate e rimosse.

Palazzo Marino ha emesso tre ordinanze molto severe: se i bar continueranno ad ignorare la sentenza di sgombero – che si protrae dal 1995 a oggi con continui ricorsi – il Comune provvederà alla rimozione forzata, con tanto di addebito ai proprietari delle spese sostenute.

Come mai questo pugno di ferro tanto forte? Beh, proprio in questi mesi è in ballo il nuovo regolamento per la Darsena e i nuovi bandi per la realizzazione di una maxi piattaforma galleggiante.

Sentite anche voi il fruscio dei soldi?

Questa volta è un ultimatum secco: i proprietari delle imbarcazioni non possono richiedere la sospensione dello sfratto per farle esaminare sotto il profilo paesaggistico. Non possono nemmeno regolarizzare la situazione debitoria pregressa.

Che ci sia o no la gara, il Comune deve essere libero di concedere ai privati lo spazio acqueo del Naviglio solo all’esito di una procedura comparativa a evidenza pubblica. E la presenza dei barconi è, di fatto, illecita.

Tradotto: dite addio ai loro mojito con vista mare. Sempre che – da che siete a Milano – ci abbiate mai messo piede, senza bollarli come una mezza Giargianata.

Credit immagine di copertina

Commenti Facebook
Iscriviti alla Newsletter Imbruttita

Inviando questo modulo, confermi di accettare la nostra politica sulla privacy.


Il Milanese Imbruttito

Una pagina Facebook che nasce dopo un’attenta e imparziale osservazione della città, delle sue abitudini, del suo linguaggio e delle diverse tipologie umano/metropolitane che vivono e lavorano a MILANO.

La chiave e il tono ironico/realista che ne caratterizzano i contenuti, la identificano come riferimento e testimonianza moderna delle dinamiche sociali e dei cambiamenti linguistici all’interno della città.

Il Milanese Imbruttito non è né in orario, né in anticipo, né in ritardo; è già lì!

Vieni a trovarci sui nostri social!