0 0

Un’estate fra i cantieri: la mappa dei lavori stradali di Milano (per la gioia dei pensionati)

Se il vostro sogno è trascorrere le giornate con i vecchietti a commentare i cantieri, allora quest’estate potrebbe rivelarsi bellissima. Ma se da bravi Imbruttiti odiate il traffico in qualsiasi sua forma, ecco che questa notizia potrebbe farvi ruotare le p***e a elica.

Momenti difficili aspettano chi resterà in città a lavorare nei prossimi mesi, perché, secondo quanto pianificato dal Comune, saranno circa un centinaio i lavori che interesseranno Milano: dai cantieri della M4 all’asfaltatura delle strade a nuovi scavi. E non illudetevi di scamparla solo perché ve la date a gambe in agosto: alcuni di questi sono già partiti con la chiusura delle scuole e andranno avanti fino a settembre (in alcuni casi addirittura ottobre).

L’idea del Comune è quella di sfruttare alcuni dei disagi creati dagli scavi della nuova metropolitana per fare nuovi lavori cercando di contenere il più possibile gli interventi con maggiore impatto sulla viabilità. Che tradotto significa: strade bloccate e tempi per andare e tornare da lavoro più lunghi.


Credits immagine

Si comincia con i cantieri per il rifacimento delle corsie preferenziali e dei binari in corso XXII Marzo e viale Corsica, che ha già causato modifiche al percorso di diverse linee di autobus e tram. Altro punto critico saranno i Navigli, per la posa della nuova rete fognaria sotto l’Alzaia Naviglio Grande, anche se qui i disagi maggiori riguarderanno il mese di agosto con la chiusura del tratto che passa sotto il cavalcavia di viale Cassala. Lo stesso tipo di intervento riguarderà via Sordello e l’incrocio tra via Rombon e via Crescenzago, vicino alla stazione di Lambrate.

In zona Ripamonti, invece, sono due i cantieri che partiranno: tra via Ripamonti, via Lorenzini e viale Ortles per riqualificare una parte dell’area. Lunedì prossimo partiranno invece i lavori per il restyling del tratto di via Ripamonti che va da via Serio verso la periferia (della lunghezza di circa un chilometro). Intervento richiesto dai residenti che non dovrebbe creare troppi problemi al traffico e agli utenti dei mezzi pubblici: si lavorerà infatti di sera e di notte, tra le 21 e le 5 del mattino.

Per lavori alla rete del gas, invece, è aperto un cantiere in corso Magenta nel tratto che va da via Zenale a via Saffi. Sempre in centro, il tratto di via Monte di Pietà, che va da via Verdi a via Romagnoli, è chiuso al traffico mentre quello fino a via Gabba è a senso unico per la realizzazione di una nuova pista ciclabile.

Tutto questo senza considerare le asfaltature, che se rimangono in linea con i numeri dello scorso anno dovrebbero essere una cinquantina.

«La città ha bisogno di manutenzione – spiega l’assessore Granelli -. Ci dispiace per i disagi, ma come tutti gli anni scegliamo l’estate per contenere i problemi». La soluzione? Espatriare o comprare uno scooter.

Credits immagine di copertina

Commenti Facebook


Il Milanese Imbruttito

Una pagina Facebook che nasce dopo un’attenta e imparziale osservazione della città, delle sue abitudini, del suo linguaggio e delle diverse tipologie umano/metropolitane che vivono e lavorano a MILANO.

La chiave e il tono ironico/realista che ne caratterizzano i contenuti, la identificano come riferimento e testimonianza moderna delle dinamiche sociali e dei cambiamenti linguistici all’interno della città.

Il Milanese Imbruttito non è né in orario, né in anticipo, né in ritardo; è già lì!

Vieni a trovarci sui nostri social!