0 0

Colti in fallo: la capitale degli addii al nubilato in Italia? A sorpresa, è Milano!

Nell’infinito cerchio del dare e del ricevere, a un certo punto della vita – complici gli amici che figliano ovviando alla crisi dei trenta – ti trovi di fronte a un bivio in cui ti ci hanno spinto a forza senza neanche avere la decenza del preavviso di 6 anni: abbandonare il drink al tavolo, mettere in regola il fidanzato o continuare a spiluccare a mo’ di buffet tra gli invitati del matrimonio della cugina dell’amica?

Non tutte hanno possibilità e tempra stile Karate Kid per, come dire, resistere alla chiamata del dating random, festa delle donne ma soprattutto… al fatidico invito dell’addio al nubilato. Dopo lo shock iniziale e il c’è speranza per tutti, se l’idea di festeggiare con 8/10 donne immancabilmente più grandi di te ti fa strappare le mutande dall’emozione e riaccendere passione e indole festaiola, ecco una bella notizia.

Milano è la capitale italiana degli addii al nubilato! Lasciate perdere bamboloni oliati, boa e cerchietti che fanno molto nonna Abelarda impazzita: l’ultimo giorno da single si festeggia con sessioni di shopping sfrenato, giornate alle Spa specialmente in albergo, corsi di pole dance e shooting fotografici in giro per la città stile Naomi Quantebbell.

A stabilirlo è una ricerca condotta da Jfc – società di turistica e marketing territoriale – che ha eletto il capoluogo lombardo come meta preferita dalle donne italiane (e non) per festeggiare in compagnia delle amiche, seguita a ruota da Firenze, Napoli e Roma.  Per l’estate, invece, vincono il titolo di località che fanno sfrigolare come triglie sulla brace i bollenti spiriti delle festeggiate classiconi come Riviera Romagnola, Salento e Versilia.

Milano insomma, non è solo la città della moda e alla moda, ma ha anche un certo je ne sais quoi che unito alle molte offerte e attività – soprattutto in primavera – attira le novelle spose come solo la glassa della torta nuziale sa fare. Lo conferma anche Aranna Caneo di Notte da Leoni, il primo tour operator italiano nato per occuparsi esclusivamente di addii al celibato e nubilato: a interessare sono soprattutto le serate nei locali della movida, gli aperitivi sui Navigli, le Spa degli hotel, il tour della città in limousine, gli shooting fotografici itineranti e le lezioni di danza di gruppo, dalla pole dance al burlesque.

«Sono in declino gli strip maschili. Quelli a domicilio, però, sono ancora piuttosto richiesti. È uno dei motivi per cui preferiamo far alloggiare le nostre clienti in appartamenti piuttosto che in albergo: sono più vicini alle location dove programmiamo le varie attività e garantiscono maggior riservatezza» spiega Caneo a Repubblica.it.

Insomma, tra un giretto sul palo, un tour in Montanapo e un Just spogliarello take away nel salotto di casa, con i loro pacchetti le agenzie specializzate rendono felici gruppi di 9-10 donne sui 29 anni che in media spendono più di 261 euro a testa, per un incasso totale – solo nel 2016 – di 263mila euro, con un valore extrapacchetto (che comprende anche le spese extra per shopping etc.) pari a 351mila euro. Se si tengono in considerazione pure i viaggi organizzati in autonomia, il fenomeno dell’addio al nubilato ha portato a Milano – solo lo scorso anno – 5 milioni e 970mila euro, che salgono addirittura a 7 milioni e 312mila euro di valore extrapacchetto.

Insomma, non ci sarà la panna montata, ma vogliamo mettere l’eccitazione che ti provoca un nuovo paio di scarpe o un massaggio rilassante in Spa? Dopotutto il six pack ai tempi di Instagram è superato.

Il Milanese Imbruttito

Una pagina Facebook che nasce dopo un’attenta e imparziale osservazione della città, delle sue abitudini, del suo linguaggio e delle diverse tipologie umano/metropolitane che vivono e lavorano a MILANO.

La chiave e il tono ironico/realista che ne caratterizzano i contenuti, la identificano come riferimento e testimonianza moderna delle dinamiche sociali e dei cambiamenti linguistici all’interno della città.

Il Milanese Imbruttito non è né in orario, né in anticipo, né in ritardo; è già lì!

Vieni a trovarci sui nostri social!