0 0

Ma che ne sanno i Duemila? Ecco le hit dance che spaccavano negli anni ’90!

Oh, ma ve le ricordate le hit dance dei mitici anni ’90? Sicuramente sì, perché hanno segnato un’epoca. Da What is Love a Scatman, passando per gli Aqua sino a Mr Boombastic e a un Gigi D’Ag agli albori della carriera, prima di diventare una delle icone viventi della Tamarria. Se invece siete troppo giovani per aver vissuto quei mitici anni, ci pensiamo noi a trasmettervi un po’ delle sensazioni di quelle estati dove tutti attendevamo il Festivalbar. Siete pronti a emozionarvi con una TOP TEN da urlo? EINS, ZWEI… POLIZEI!

10_What is love? – Haddaway

Partiamo con un pezzo monumentale, una pietra miliare della dance anni ’90. Sigla di chiusura del Festivalbar 1993 e colonna sonora del film Piccolo Grande Amore di Carlo Vanzina. Cari Imbruttiti, non fate finta di nascondervi. Già vi sentiamo canticchiare nel traffico in circonvalla… «What is love, Baby, don’t hurt me, Don’t hurt me..no more»!

 9_Eins Zwei Polizei – Mo-do

« Drei Vier Grenadier, Funf Sechs Alte Hex, Sieben Acht Gute Nacht». Il tormentone dell’estate 1994 era ispirato a una filastrocca tedesca per bambini. Se il compianto Fabio Frittelli da Monfalcone avesse ripreso Ambarabaciccicoccò sarebbe stata una giargianata pazzesca, invece il mood nano crucco fa molto techno-trance di casa nostra. MO-DO lo ricordiamo con queste celebri note, passate un botto di volte nelle peggiori disco di Inculhinterland.

8_Barbie Girl – Aqua

Esattamente 20 anni fa, nel 1997, usciva un brano epico. In un panorama dance costellato da tantissime meteore, il successo degli Aqua si è trascinato sino ad oggi. Tanto che il gruppo scandinavo ha lanciato una reunion proprio per celebrare il ventello del loro brano più famoso. Forse la tipa che vi piace non ci starà mai, ma volete mettere la soddisfazione di invitarla ad un concerto degli Aqua: «COME ON BARBIE, LET’S GO PARTY».

7_The Riddle – Gigi D’Agostino

«Gigi D’Ag solo al settimo posto? Pheega è il TOP»: sento già l’insurrezione dello sterminato popolo de Le Rotonde di Garlasco, lì, nella landa giargianico-pavese, dove qualcuno lo chiama «Il poeta». A loro devo alcune spiegazioni: non ce l’abbiamo con Gigi D’Agostino perché «viene da Torino», semplicemente il suo album più famoso (L’Amour Toujours) è arrivato al termine degli anni ’90, precisamente nel 1999. Da lì è stato il delirio per il Conquistatore. LENTO VIOLENTO!

6_Please Don’t Go – Double You

Dalla Liguria parte l’avventura di un gruppo di giovani ragazzi, i Double You. Il successo arriva nel 1992 grazie a una cover di un successo di un brano del 1980 di KC and the Sunshine Band. Con 3 milioni di copie vendute, Please Don’t Go si aggiudica il disco d’oro e di platino in diversi paesi. Vale la pena rinfrescare la memoria, riascoltandola ancora un’altra volta.

5_Sweet Dreams – La Bouche

I dolci sogni del gruppo Eurodance tedesco La Bouche si concretizzano nel 1994. Semplicemente «OLA OLA E..».

4_   Scatman  – John Scatman

Il californiano John Paul Larkin, noto come Scatman John, a suo modo ci ha insegnato a convivere con i nostri difetti e insicurezze. Il suo singolo di esordio voleva essere un’esortazione ai giovani balbuzienti, come era lo stesso Scatman, a non vergognarsi della propria condizione e a godersi la vita.  «SKI BA BOP BA DOP BOP».

3_Rhytm Of The Night – Corona

Dalla California di Scatman Jones ad un gruppo italiano di Eurodance. Il ritmo delle notti anni ’90 lo hanno inventato loro. La cantante condusse anche l’edizione 1996 del Festivalbar con Alessia Marcuzzi e Amadeus. «THIS IS THE RHYTM OF MY LIFE, MY LIFE, OH YEAH!»

2_Children – Robert Miles

Piazza d’onore, ma soprattutto grandissimo onore a Robert Miles – al secolo Roberto Concina – che ci ha lasciato pochi mesi fa nella patria di tutti i Dj (Ibiza) per un male incurabile. Non ci sono parole, così come nel pezzo più famoso di uno dei più grandi interpreti della musica elettronica. Children merita  un ascolto in silenzio. Robert continuerà a vivere sulle ali delle sue note. R.I.P.

1_Bombastic – Shaggy

Facciamo pubblicità gratuita a una notissima marca di jeans di allora e di ora. Con tutto il rispetto per Shaggy, ma il video ufficiale non se lo filava nessuno. Lo spot invece è da leggenda.

Ai Duemila che in questa estate strippano ogni volta che parte Despacito vorremmo ricordare che, oltre ai menzionati dieci capolavori, anche negli anni ’90 aleggiava un certo mood latinos….«DALE A TU CUERPO ALEGRIA MACARENA….»

Credit Immagine di copertina

Commenti Facebook
Iscriviti alla Newsletter Imbruttita

Inviando questo modulo, confermi di accettare la nostra politica sulla privacy.


Il Milanese Imbruttito

Una pagina Facebook che nasce dopo un’attenta e imparziale osservazione della città, delle sue abitudini, del suo linguaggio e delle diverse tipologie umano/metropolitane che vivono e lavorano a MILANO.

La chiave e il tono ironico/realista che ne caratterizzano i contenuti, la identificano come riferimento e testimonianza moderna delle dinamiche sociali e dei cambiamenti linguistici all’interno della città.

Il Milanese Imbruttito non è né in orario, né in anticipo, né in ritardo; è già lì!

Vieni a trovarci sui nostri social!