1 0

Weekendino in montagna? Ecco le 5 mete TOP dei milanesi!

Alcuni milanesi sostengono che una vacanza in montagna d’estate sia noiosa e poco stimolante. Niente di più falso. Ok, le giornate di sole sono lunghissime per chi è abituato ad andarci in inverno, ma proprio per questo sono una miniera d’oro per chi vuole staccare la spina e concedersi un po’ di relax. La montagna è natura, aria pulita, ottima cucina e un rimedio contro il caldo grazie alle alte quote. Ma anche sport, benessere e divertimento per chi non riesce a stare fermo.

Scopriamo insieme quali sono le città di montagna preferite dai milanesi e, per una volta, dite «no» al solito weekend in Liguria con annessa coda chilometrica e pioggia di madonne.

Inforcate gli occhiali da sole e preparatevi a sospirare: «Oh, che belle vette

►LA TOP 5 DELLE METE DI MONTAGNA

1_Livigno

Perché Livigno al numero uno? Innanzitutto per la snowfarm – la neve d’estate – un metodo innovativo che conserva la neve raccolta in inverno per renderla fruibile anche nei mesi caldi. La vedrete il 25 agosto, in occasione del Trofeo delle Contrade, quando la neve stoccata dall’inverno trasformerà il centro duty free in un’enorme pista di sci di fondo. Ma non c’è solo lo sci, perché Livigno è anche una delle capitali mondiali delle due ruote: grazie al nuovissimo pass riservato ai biker, che permette di accedere agli impianti di risalita, i ciclisti di tutte le età possono sbizzarrirsi su flow trail mozzafiato e downhill da brivido. Il lago di Livigno, inoltre, offre numerose occasioni di svago per chi ama stare a contatto con l’acqua: aree attrezzate con canoe, barche a remi, pedalò e imbarcazioni rigorosamente non a motore sono a vostra disposizione. E se gli sport acquatici sono la vostra passione, ma desiderate anche un po’ di tranquillità, regalatevi una giornata nelle piscine di Aquagranda: tra massaggi, sauna, tuffi e scivoli direte addio agli incubi dell’ufficio. Un altro must di Livigno è infine la Golf Training Area, che copre un’area di 10.000 mq, per allenarvi e menarvela manco foste soci del Rotary Club. E poi trekking, hiking, parchi avventura ma anche shopping rigorosamente duty free, mostre, cenette in chalet e vita notturna. Il «Piccolo Tibet», ovvero Livigno, è sempre una garanzia! E se volete farvi un weekendino di digital detox per ricaricare le batterie, questo è il posto giusto: scoprite l’offerta digital detox.

2_Cortina D’Ampezzo


Credit immagine

Cortina, circondata a 360° dalle Dolomiti Ampezzane, è una delle città più caratteristiche da sempre. Tenetevi pronti: qui potrete riempirvi gli occhi – e i polmoni – di verde, natura e panorami da cartolina. Le attività sportive vanno dal rafting alla pesca, al tennis, al trekking a cavallo. Ma lo sport più praticato è certamente l’escursionismo, con i suoi 13 impianti di risalita e 400 km di sentieri, tra i quali le Antiche Vie delle Dolomiti e la Via dei Dinosauri. Il ricchissimo cartellone estivo vi consentirà di non annoiarvi, tra concerti jazz e incontri letterari e non solo. Nel periodo estivo, se scendete a valle potete partecipare a una delle tante feste campestri dove vengono serviti vini e prodotti locali, tra balli e musiche tradizionali. E se vi trovate a Cortina a Ferragosto assisterete ai tipici fuochi della Madonna (non c’entra nulla Renato Pozzetto!) accesi in serata per festeggiare, tra grigliate e brindisi.

3_COURMAYEUR


Credit immagine

Courmayeur, o più semplicemente «Courma», se d’inverno è il paradiso degli sciatori, in estate è la mecca degli escursionisti e degli amanti della natura. Vi consigliamo di prendere la funivia e contemplare il panorama dei ghiacciai, se non l’avete mai fatto: a luglio, sotto il cielo azzurro, è uno spettacolo unico! E se vi cresce un po’ di cash, salite a bordo di un elicottero per sorvolare il massiccio del Monte Bianco o prenotate un volo panoramico in mongolfiera. Gli irriducibili dello sport qui troveranno pane per i loro denti: alpinismo, climbing, mountain bike, rafting, canyoning, equitazione, nuoto, yoga e tante altre attività nei parchi avventura o indoor al Palazzetto Forum Sport Center. Se amate le passeggiate, approfittate dei circa 300 km di sentieri tracciati: scegliete uno degli oltre 100 itinerari adatti a tutti e attaccateci un pranzo in baita o un tuffo nelle piscine in alta quota. E per chi vuole coccolarsi, magari alla fine di una giornata estenuante, a pochi chilometri da Courma ci sono le Terme di Pré-Saint-Didier, con più di 20 diversi servizi termali, con vasche all’aperto e un’insuperabile vista sulle vette alpine.

4_ALTA BADIA


Credit immagine

L’Alta Badia, tra i 1.300 e i 3.000 metri sopra il livello del mare, è la meta ideale per i vostri weekendini outdoor nelle Dolomiti dell’Alto Adige. Il clima particolarmente piacevole sarà un valido alleato nelle vostre passeggiate lungo sentieri silenziosi, torrenti, boschi e prati in fiore. Anche qui, l’offerta sportiva è variegata: arrampicate, escursionismo, percorsi in mountain bike ma anche equitazione, parapendio, pesca e nordic walking. Se siete in vena di folklore, i paesi della Val Badia in estate ospitano manifestazioni musicali con balli in costume e offrono centri d’interesse culturale come il Museum Ladin di San Martino in Badia o il Bear Park, l’esposizione itinerante dedicata all’orso delle caverne a San Cassiano. Di sera, se volete stupire la vostra donna con un’atmosfera romantica, portatela a gustare l’aperitivo presso il Rifugio Piz Boè Alpine Lounge in attesa dell’enrosadira, quel momento magico in cui le Dolomiti, al tramonto, si colorano di rosa.

5_MADONNA DI CAMPIGLIO


Credit immagine

In provincia di Trento, Madonna di Campiglio è una delle perle dell’Arco Alpino. Percorsi per il trekking, vie ferrate, piste per mountain bike, campi da golf, laghi per la pesca, ristoranti: anche in questo caso, c’è solo l’imbarazzo della scelta! Se avete intenzione di camminare un po’, vi consigliamo senz’altro il Giro delle Cascate, un itinerario che vi permette di ammirare le spettacolari Cascate Alte di Vallesinella e del Laghetto di Campiglio, tra rocce e natura selvaggia. Per gli amanti degli animali, c’è poi il dog trekking che vi consentirà di immergervi nei boschi guidati dagli amici a quattro zampe, grazie a un’imbragatura speciale. La vera libidine? Fermatevi in uno dei tanti angoli di verde a raccogliere mirtilli o riscoprite i profumi dimenticati dei fiori. Le funivie e le telecabine sono ancora in funzione, quindi potete raggiungere con facilità i pascoli alpini ed esplorare i laghi a quote elevate.

Vi abbiamo convinti o credete ancora che l’estate in montagna sia una sòla?

Credit immagine di copertina

Commenti Facebook
Iscriviti alla Newsletter Imbruttita

Inviando questo modulo, confermi di accettare la nostra politica sulla privacy.


Il Milanese Imbruttito

Una pagina Facebook che nasce dopo un’attenta e imparziale osservazione della città, delle sue abitudini, del suo linguaggio e delle diverse tipologie umano/metropolitane che vivono e lavorano a MILANO.

La chiave e il tono ironico/realista che ne caratterizzano i contenuti, la identificano come riferimento e testimonianza moderna delle dinamiche sociali e dei cambiamenti linguistici all’interno della città.

Il Milanese Imbruttito non è né in orario, né in anticipo, né in ritardo; è già lì!

Vieni a trovarci sui nostri social!