0 0

Rivoluzione ATM: addio ai biglietti, si entrerà con la carta di credito!

Se la parola ATM, di solito, fa rima con disagi (vedi alla voce scioperi a ca**o di cane ogni 2 settimane), questa volta l’azienda di trasporti milanese ci regala qualche gioia, o almeno promesse.

Sono stati annunciati in settimana diversi provvedimenti che verranno intrapresi nel corso dei prossimi 5 anni: si parte – già dalla prossima settimana – con i tornelli chiusi in uscita in tutte le stazioni. Ne rimanevano aperti circa una quindicina, soprattutto nelle fermate più trafficate, ma la lotta ai furbetti è tosta e questa sembra essere l’unica soluzione percorribile. Quindi ocio a non arrotolarvi come dei kebab ai tornelli di Romolo e Cadorna!


Credit immagine

Ma la vera rivoluzione riguarderà i biglietti: esattamente come accade a Londra, quelli cartacei saranno sostituiti dalle carte di credito!

«Stiamo portando avanti un accordo con alcuni circuiti di carte di credito per dare la possibilità ai viaggiatori di fare check in e check out con questo strumento – ha dichiarato il dg di Atm Giana – Tecnicamente siamo già pronti, anche perché i tornelli hanno già il sistema di lettura ottica“.

Tra gli altri provvedimenti annunciati, un incremento del 30% dei controllori e una nuova app che permetterà di lanciare un SOS a chiunque avrà bisogno di soccorso in metro, allertando gli addetti alla sicurezza.

Non si è parlato di date certe ma di provvedimenti che verranno ultimati nell’arco di un periodo piuttosto lungo. 5 anni non sono pochi: sapete quanti venerdì di sciopero ci sono da qui al 2022? Troppi.

Credit immagine di copertina

Commenti Facebook
Iscriviti alla Newsletter Imbruttita

Inviando questo modulo, confermi di accettare la nostra politica sulla privacy.


Il Milanese Imbruttito

Una pagina Facebook che nasce dopo un’attenta e imparziale osservazione della città, delle sue abitudini, del suo linguaggio e delle diverse tipologie umano/metropolitane che vivono e lavorano a MILANO.

La chiave e il tono ironico/realista che ne caratterizzano i contenuti, la identificano come riferimento e testimonianza moderna delle dinamiche sociali e dei cambiamenti linguistici all’interno della città.

Il Milanese Imbruttito non è né in orario, né in anticipo, né in ritardo; è già lì!

Vieni a trovarci sui nostri social!