0 0

Torna il Milano Film Festival, tra grandi novità e un calendario ricco di appuntamenti!

Anche quest’anno torna il Milano Film Festival, evento di punta del settembre milanese che da oltre vent’anni anima la nostra città. Tenetevi liberi da giovedì 28 settembre a domenica 8 ottobre, e preparatevi ad una rassegna cinematografica piena di novità. Oltre 1.200 film provenienti da 70 Paesi, insieme a numerose iniziative fuori concorso, coloreranno infatti le prime serate d’autunno di Milano.

Anche nel 2017 sarà il distretto di Tortona ad ospitare la manifestazione: da Base Milano al Mudec, fino al Cinema Ducale, vera novità di quest’anno. Una puntata speciale verrà poi ospitata in Cascina Cuccagna, sede di Esterni, principale organizzatore del Festival.


Credit immagine

C’è un’altra grande novità in questo MFF: è il Waterevolution award, un premio dedicato ai primi quattro film che sapranno raccontare meglio la sostenibilità. La giuria d’eccezione sarà composta da Gruppo Cap (servizio idrico della provincia di Milano), LifeGate e Milano Film Festival. I film premiati entreranno a far parte di una rassegna speciale, ridistribuita nei  cinema di Milano.

Milano Film Festival 2017
Credit immagine

Novità e sorprese, ma non solo: è ormai diventata tradizione l’iniziativa Adotta un regista, che permette di ospitare i registi che arrivano in città… e menarsela un po’ con gli amici (scrivere a iocisono@milanofilmfestival.it e indicare le proprie disponibilità di date).

Tra film, Debut – gli incontri dedicati ai debuttanti del mondo del cinema – e il Festivalino per i più piccoli, il MFF promette grandi emozioni, e vi obbligherà a cancellare tutti gli altri appuntamenti in agenda!

Quando: da giovedì 28 settembre a domenica 8 ottobre

Per scoprire tutti gli eventi clicca qui!

Credit immagine di copertina

Commenti Facebook
Iscriviti alla Newsletter Imbruttita

Inviando questo modulo, confermi di accettare la nostra politica sulla privacy.


Il Milanese Imbruttito

Una pagina Facebook che nasce dopo un’attenta e imparziale osservazione della città, delle sue abitudini, del suo linguaggio e delle diverse tipologie umano/metropolitane che vivono e lavorano a MILANO.

La chiave e il tono ironico/realista che ne caratterizzano i contenuti, la identificano come riferimento e testimonianza moderna delle dinamiche sociali e dei cambiamenti linguistici all’interno della città.

Il Milanese Imbruttito non è né in orario, né in anticipo, né in ritardo; è già lì!

Vieni a trovarci sui nostri social!