8 0

Addio, è stato bello: 5 cose che fanno capire di essere diventati vecchi e pronti per la raccolta dell’umido.

L’aging è una brutta faccenda e no, la crema antirughe Q10+ non è sufficiente, e neppure farti sfondare la porta di casa dalla vicina sorda perché la tua 730esima sveglia ha perforato le pareti del palazzo.

La vecchiaia è alle porte e anche se l’addominale resiste, riprendersi da una serata è sempre più difficile. Sarà colpa dell’ape all’ultimo minuto, finito con una colazione 12 ore dopo in hangover, sarà che sei così vissuto che neanche la vita ti sta più dietro.

Insomma, è arrivato anche per te il momento di monitorare i decibel delle cene dei vicini: ecco 5 cose che ti fanno irrimediabilmente capire che sì, a breve ti lasceranno il posto a sedere sul tram:

1_Il senso di colpa

occhiaie-MilaneseImbruttito

Credit immagine

Partenza alle 23, bottiglia alla mano e via così fino alle 8 di mattina. Bei tempi. Se prima l’unico obiettivo era rimanere svegli durante la colazione e tirare l’orario di lavoro-uni, ora c’è sopravvivere al senso di colpa post hangover e allo spuntino mattutino a base di paninozzo, alternando un non lo farò mai più, voglio morire con un breve stop sulla questione aspirina.

2_Sopravvivere al giorno dopo

hangover-MilaneseImbruttito

Credit immagine

Se prima spaccarsi come se non ci fosse un domani era il mantra, ora l’unico obiettivo è sopravvivere al domani. Se prima era tutto un rimorchiare, ora, a casa, ti ci portano gli amici con il carrattrezzi. Non hai più il fisico di una volta, e se lo dice tua nonna, stai fresco!

3_Il dopodomani

thewalkingdead-MilaneseImbruttito

Credit immagine

Sei volenteroso, te ne diamo atto. Non ti arrendi e provi a far festa e a star dietro agli amici che ancora si ostinano a non appendere fegato e Dompe al chiodo. Se prima misuravi con l’indice di massa alcolica la buona riuscita della serata, ora fai lo stesso con l’odio verso chi – il giorno dopo – non sembra aver preso parte come comparsa in The Walking Dead ed è fresco come una rosa.

4_L’io di una volta

party-hard-MilaneseImbruttito

Credit immagine

Se i coinquilini, feste e qualsiasi cosa ti urtano la sensibilità che manco Activia, ecco che l’opzione migliore è trasferirsi in un condominio di veci in cerca di tranquillità. Invece no. Signora in Giallo con dolby surround a destra e studenti Erasmus a sinistra. Ti ripeti che anche tu eri come loro. Sì, mentre mediti come sabotargli le biciclette e rapirgli la sorella.

5_Responsabilità

dipre-MilaneseImbruttito

Credit immagine

Se la parola festa ti fa sudare freddo e, andare a letto dopo mezzanotte ti distrugge peggio di 2 ore all’Ikea con il partner, proprio non ci siamo: sei diventato vecchio. Per te si prospettano solo calici di vini frizzantini, aperitivi di un’oretta, uscite con coppie e prescrizioni mediche. Meglio riprendere il giro, no?

Credit immagine copertina

Commenti Facebook
Iscriviti alla Newsletter Imbruttita

Inviando questo modulo, confermi di accettare la nostra politica sulla privacy.


Il Milanese Imbruttito

Una pagina Facebook che nasce dopo un’attenta e imparziale osservazione della città, delle sue abitudini, del suo linguaggio e delle diverse tipologie umano/metropolitane che vivono e lavorano a MILANO.

La chiave e il tono ironico/realista che ne caratterizzano i contenuti, la identificano come riferimento e testimonianza moderna delle dinamiche sociali e dei cambiamenti linguistici all’interno della città.

Il Milanese Imbruttito non è né in orario, né in anticipo, né in ritardo; è già lì!

Vieni a trovarci sui nostri social!