0 0

Bambino cade sui binari e un ragazzo lo salva: Milano ha un nuovo eroe (anzi 2)!

Martedì sera, fermata della metro Repubblica: un bambino di due anni sfugge alla madre e parte correndo verso i binari, si sporge e cade. Succede tutto velocissimo, come si vede dal video del circuito interno. La reazione dei passanti è immediata. (Qui il video)

Molti si avvicinano cercando di capire cosa stia succedendo, ma manca appena un minuto all’arrivo del convoglio. Lorenzo Pianazza, 18 anni, non ci pensa due volte e si lancia per recuperare il marmocchio, lo passa alla madre e risale nel giro di pochissimi secondi.

Passano poche ore e in tarda serata il video comincia a circolare online, tanto che è il Sindaco di Milano, Giuseppe Sala, a lanciare un appello affinchè il ragazzo si palesi per poterlo ringraziare.

Questa mattina l’eroe ha già un nome: si tratta di uno studente di un istituto privato di Varese di ritorno in città dopo la giornata di studi: «Ho fatto quello che avrebbe fatto chiunque», ha dichiarato sorpreso per le reazioni al suo gesto. 

«Mancava un minuto all’arrivo della metro, allora mi sono detto: salto giù e lo prendo, tanto ce la faccio a risalire. O mal che vada cerco di correre fino alla fine dei binari sperando che la metropolitana si fermi», ha detto in un’intervista a MilanoToday. 

Quello che non poteva sapere è che Claudia Flora Castellano, agente di stazione dell’ATM si è subito accorta di quello che stava succedendo e dalla cabina di controllo remoto ha attivato immediatamente il segnale per bloccare il treno in arrivo.

Non uno, ma ben 2 eroi del giorno, che ora riceveranno il meritato ringraziamento da parte del Primo Cittadino.

Come si dice in questi casi: tutto è bene quel che finisce bene.

Commenti Facebook
Iscriviti alla Newsletter Imbruttita

Inviando questo modulo, confermi di accettare la nostra politica sulla privacy.


Il Milanese Imbruttito

Una pagina Facebook che nasce dopo un’attenta e imparziale osservazione della città, delle sue abitudini, del suo linguaggio e delle diverse tipologie umano/metropolitane che vivono e lavorano a MILANO.

La chiave e il tono ironico/realista che ne caratterizzano i contenuti, la identificano come riferimento e testimonianza moderna delle dinamiche sociali e dei cambiamenti linguistici all’interno della città.

Il Milanese Imbruttito non è né in orario, né in anticipo, né in ritardo; è già lì!

Vieni a trovarci sui nostri social!