1 0

La Mystery a Milano: la Mystery Box itinerante di MasterChef mette alla prova il vostro fiuto!

Cuochi provetti o chef incompresi, questa è la vostra occasione. Se passate le vostre giornate sognando i fornelli di MasterChef e atteggiandovi a novelli Cannavacciuolo, abbiamo una notizia per voi: dal 15 febbraio al 4 marzo (dal giovedì alla domenica) una Mystery Box itinerante darà la possibilità a tutti di mettersi alla prova e dimostrare il proprio fiuto in cucina.

Come? Sfoderando le vostre doti da segugio.

Basterà trovare la versione gigante della celebre scatola di legno del programma Sky che girerà per le vie di Milano (qui trovate tutte le tappe) sfidando le persone a suon di olfatto.

Ai partecipanti sarà infatti chiesto di scegliere una delle cinque Mystery Box che si troveranno davanti e di odorarne il contenuto per indovinare l’ingrediente segreto nascosto all’interno.

Il weekend del 24/25 febbraio insieme alla Mystery Box itinerante troverete anche l’Imbruttito per eccellenza Germano Gegio Lanzoni, che intratterrà gli avventori trasmettendo il mantra della vita Imbruttita: Figa e Fatturato. Da non perdere.

Che azzecchiate o meno l’ingrediente segreto poco importa, perché tutti riceveranno in omaggio un mestolo di legno brandizzato MasterChef e potranno partecipare all’estrazione finale di una cena per due, con tanto di soggiorno, presso Villa Crespi, il ristorante di Antonino Cannavacciuolo.

Se poi pensate di avere non solo fiuto, ma anche tutte le carte in regola per diventare il prossimo MasterChef italiano, potete iscrivervi ai casting (a questo link, o inviando un WhatsApp al numero 348 1501820) e mettervi alla prova di fronte ai giudici.

E lì una pacca sulla spalla, di quelle assestate per bene dallo chef Cannavacciuolo, non ve la toglie nessuno.

Commenti Facebook


Il Milanese Imbruttito

Una pagina Facebook che nasce dopo un’attenta e imparziale osservazione della città, delle sue abitudini, del suo linguaggio e delle diverse tipologie umano/metropolitane che vivono e lavorano a MILANO.

La chiave e il tono ironico/realista che ne caratterizzano i contenuti, la identificano come riferimento e testimonianza moderna delle dinamiche sociali e dei cambiamenti linguistici all’interno della città.

Il Milanese Imbruttito non è né in orario, né in anticipo, né in ritardo; è già lì!

Vieni a trovarci sui nostri social!