4 0

Operazione food blogger: ecco tutte le cucine straniere da provare a Milano

Alessandro Borghese, scansati! La sfida a colpi di ristoranti questa volta sale di livello e fa impallidire persino le plenarie delle Nazioni Unite. Sì, perché Milano, come tutte le grandi città, ha accolto negli ultimi anni cucine provenienti da ogni parte del mondo. Da oriente a occidente, dal polo Nord a Cayos Cochinos, dal ramen al churrasco brasiliano: ce le abbiamo tutte! Non sempre per tutti i portafogli, però (sigh!)

La migliore? Sta a voi decretarlo. Noi abbiamo provato a rintracciarle tutte e a segnalarvi almeno un indirizzo per ognuna:

Giapponese

Ci sono più chiese a Roma o ristoranti giapponesi (o presunti tali) a Milano? Se è vero che Porta Genova è diventata la nostra Little Tokyo, consigliamo un salto da Tenoha in Via Vigevano 18.

Cinese

Di buoni, e strabuoni, ce ne sono tanti. Sarpi è piena e ognuno ha la sua particolarità. Per un buon rapporto qualità/prezzo, la nostra scelta è Wang Jiao (con quattro sedi sparse per Milano).

Messicana

Il Besame Mucho rivisita la cucina messicana in chiave gourmet. Per i tradizionalisti, imperdibile La Parrilla Mexicana in Corso Sempione.

Eritrea

Se decidete di provare la cucina eritrea al Savana, ricordatevi che le posate sono bandite. Quindi assicuratevi una buona scorta di tovaglioli.

Coreana

I proprietari di GinMi, in zona Città Studi, dichiarano di essere il primo ristorante di cucina coreana ad aver aperto in Italia. Noi ci fidiamo e lo consigliamo!

Araba

Da Mido, cucina araba tradizionale e porzioni abbondanti. I falafel sono buonissimi!

Argentina

Una cucina prevalentemente a base di carne, con prezzi quasi sempre altini. Noi promuoviamo il San Telmo.

Spagnola

Experiencia spagnola, come recita il claim di Albufera, ristorante di cucina iberica in zona Centrale. Da provare!

Thailandese

Ricorda i sapori della cucina cinese, ma con fiori, cocco e tante spezie. Occhio ai piatti piccanti! Provate Komenn, in Via Lazzaro Papi 5.

Indiana

Tara, in zona Sempione, propone piatti tipici della tradizione indiana, anche vegeteriani.

Marocchina

Vale la pena andare al Riad Yacout, in Via Cadore, per la location. E se volete provare la cucina tipica del Marocco, ovviamente.

Brasiliana

Da Barbacoa, churrascaria brasiliana in zona Centrale, che appartiene a una catena inaugurata a San Paolo nel ’90.

Francese

Per chi vuole gustarsi un’omelette au formage, un croque monsieur o un croque madame, l’indirizzo scelto è il Pourquoi-Pas, in Corso Garibaldi.

Greca

Per chi ha nostalgia di quell’estate passata in Grecia, una cena da Esperides vi farà venir voglia di ritornarci.

Svedese

Anche la cucina svedese ha trovato posto a Milano. Da Bjork, un’autentica swedish brasserie in Via Panfilo Castaldi.

Russa

Dalla Russia con amore, il Podkova è un ristorante russo dove immergersi per davvero nella cultura sovietica.

Credit immagine di copertina

Articolo scritto da Maurizio Binetti

Commenti Facebook


Il Milanese Imbruttito

Una pagina Facebook che nasce dopo un’attenta e imparziale osservazione della città, delle sue abitudini, del suo linguaggio e delle diverse tipologie umano/metropolitane che vivono e lavorano a MILANO.

La chiave e il tono ironico/realista che ne caratterizzano i contenuti, la identificano come riferimento e testimonianza moderna delle dinamiche sociali e dei cambiamenti linguistici all’interno della città.

Il Milanese Imbruttito non è né in orario, né in anticipo, né in ritardo; è già lì!

Vieni a trovarci sui nostri social!