0 0

Cosa fare a Milano nell’ultimo weekend con l’ora legale

Cari Imbruttiti, come ogni anno ci siamo: tra poco più di una settimana tornerà la tanto odiata ora solare. Ebbene sì, alle ore 03:00 della notte tra sabato 27 e domenica 28 ottobre, l’orologio si sposterà indietro di un’ora.
Dormiremo di più, ma farà buio presto: prima di cadere nella consueta depressione invernale c’è ancora un weekend a disposizione di luce fino a tardi… beh, tardi ormai è un po’ un eufemismo, ma sapete benissimo cosa intendiamo.
Ecco allora un paio di suggerimenti su come salutare degnamente l’ora legale: mano alle agende, prendete nota e godetevi il sole che splenderà sino a pomeriggio inoltrato. Perché poi – ahinoi – se ne riparlerà solo tra un anno.

Oktoberfest sul molo della Darsena

Dopo il successo riscosso dalle precedenti edizioni, l’Oktoberfest quest’anno invade il molo con i suoi colori e fiumi di birra, coinvolgendo – oltre a Vista Darsena – anche il vicino Social Market. Sarà una tre giorni di divertimento e live dj a base di birra e specialità tedesche: a partire dalle 18 di venerdì, e per tutto sabato e domenica, in entrambi i locali vengono proposti boccali di 3 tipologie di birra tedesca che possono essere accompagnati dai tipici bretzel, dai panini con wurstel e crauti e da polenta concia con fonduta di zola o salsa di funghi. Chi desidera prendersi una pausa dal salato troverà un ottimo strudel di mele con salsa alla vaniglia, mentre gli irriducibili avranno a disposizione lo stinco alla birra con patate al forno al Vista Darsena e l’irrinunciabile Fish & Chips al Social Market.

Inside Magritte alla Fabbrica del Vapore

Inside Magritte

Prendete l’arte e mettetela da parte: spendete un’oretta del vostro tempo visitando la mostra più Instagram-friendly che ci sia. Il percorso si articola attraverso proiezioni dinamiche di alcune delle opere più famose di Magritte insieme a musiche e suoni emozionali, e promette di non annoiare nemmeno i più acerrimi nemici di musei & Co. Acquistate i biglietti online, dopodiché ape alle intramontabili Cantine Isola e cena dal fantastico Hua Cheng in via Giordano Bruno. Poi non dite che non vi risolviamo il sabato pomeriggio in uno schiocco di dita.

Picasso Metamorfosi a Palazzo Reale

Se avete già fatto tappa alla Fabbrica del Vapore, sappiate che la retrospettiva Picasso Metamorfosi verrà inaugurata il 18 ottobre e sarà visitabile, a Palazzo Reale, fino al 17 febbraio 2019. La mostra ruota intorno al rapporto che il pittore spagnolo ha sviluppato con il mito e l’antichità, e si propone di esplorare da questa particolare prospettiva il suo processo creativo attraverso 200 opere tra suoi lavori e opere d’arte antica provenienti dal Musée National Picasso di Parigi e da altri importanti musei europei.
Orari: martedì, mercoledì, venerdì e domenica dalle 9.30 alle 19.30; lunedì dalle 14.30 alle 19.30 (scuole dalle 9.00 alle 14.00); giovedì e sabato dalle 9.30 alle 22.30.

Un pranzo fuori porta… ma non troppo

L’indirizzo giusto per chi vuole sì allontanarsi da Milano, ma non troppo, e magari cogliere l’occasione di fare due pedalate in bicicletta è la Locanda Chiaravalle: siamo infatti a sud di Milano, nell’omonimo quartiere dove si erge la famosa Abbazia di Chiaravalle, a dieci minuti dal centro della città. Facente parte del complesso Borgo Nuovo, hotel di charme con camere e suites in una straordinaria posizione panoramica, la cucina della Locanda Chiaravalle utilizza solo prodotti biologici a km 0 che arrivano freschi dalle campagne circostanti. Cercate di prenotare un tavolo nel giardino con il portico corredato da uno spettacolare frutteto: alla fine del pranzo l’idea di dovervene andare vi spezzerà il cuore!

La sagra della polenta a Vizzolo Predabissi

Dedicato ai fan – gastronomicamente parlando – dell’autunno e dell’inverno: il 19, 20, 21 e 26, 27, 28 ottobre, nell’area feste di Vizzolo Predabissi, a mezz’ora da Milano, si terrà la prima edizione della sagra della polenta. Un team di polentieri professionisti peparerà la polenta classica in 10 diverse versioni: con cinghiale, brasato, cavallina, cotechino, merluzzo fritto, raspadura, salsiccia, gorgonzola, funghi e la carbonera (con farina gialla di Storo, burro di malga, spressa di malga stagionata, spressa di malga tenera, trentigrana, pasta di salame, vino e pepe). L’offerta gastronomica prevede anche salumi nostrani, vini rossi e bianchi e un assortimento di grappe e amari; ogni serata, poi, sarà accompagnata da musica, balli e canti. L’ingresso è gratuito, gli orari dalle 19 i venerdì, da mezzogiorno a mezzanotte i sabato e le domeniche.

Credit immagine Credit immagine

Commenti Facebook


Il Milanese Imbruttito

Una pagina Facebook che nasce dopo un’attenta e imparziale osservazione della città, delle sue abitudini, del suo linguaggio e delle diverse tipologie umano/metropolitane che vivono e lavorano a MILANO.

La chiave e il tono ironico/realista che ne caratterizzano i contenuti, la identificano come riferimento e testimonianza moderna delle dinamiche sociali e dei cambiamenti linguistici all’interno della città.

Il Milanese Imbruttito non è né in orario, né in anticipo, né in ritardo; è già lì!

Vieni a trovarci sui nostri social!