0 0

Milano vola: l’export estero segna +7%

All I want for Christmas is you, canta da giorni a più non posso la buona vecchia Mariah Carey sui profili Spotify di tutto il mondo, ma stando ai dati della Camera di commercio di Milano, Monza, Brianza e Lodi, quello che tutti vogliono sembra essere Milano, non solo a Natale. 

Il business di export estero del capoluogo meneghino continua a crescere a più non posso. Un aumento stimato di circa il 7% in solo un anno che, tradotto in soldoni, consiste in circa 1,4 miliardi di euro. Includendo l’hinterland di Monza, Brianza e Lodi si raggiunge un valore complessivo di ben 28 miliardi. 

Intervistato sull’argomento, Guido Bertelli, presidente della Consulta di Milano della Camera di commercio, ha espresso soddisfazione per i dati che sono senza dubbio positivi e che sono il frutto di «una collaborazione con le istituzioni, le associazioni locali e partner esteri». 

A Milano poi, vige il primato del numero di aziende con azionista di riferimento all’estero, per un valore complessivo del 32%: 5mila aziende delle 16mila nazionali. Un giro di affari da oltre 200 miliardi per circa mezzo milione di addetti. 

Figa, sarebbe ora che anche Mariah Carey aggiornasse il testo. 

Commenti Facebook


Il Milanese Imbruttito

Una pagina Facebook che nasce dopo un’attenta e imparziale osservazione della città, delle sue abitudini, del suo linguaggio e delle diverse tipologie umano/metropolitane che vivono e lavorano a MILANO.

La chiave e il tono ironico/realista che ne caratterizzano i contenuti, la identificano come riferimento e testimonianza moderna delle dinamiche sociali e dei cambiamenti linguistici all’interno della città.

Il Milanese Imbruttito non è né in orario, né in anticipo, né in ritardo; è già lì!

Vieni a trovarci sui nostri social!