3 0

Le parole più cercate su Pornhub nel 2018

Come giudichi una persona? Dai vestiti? Dal cellulare? Dalle idee politiche? Forse. 

Io dico che uomini e donne si giudicano da come scelgono le categorie su Pornhub. 

Ecco perchè l’annuale pubblicazione dei dati relativi ai gusti e alle ricerche più popolari tra l’utenza del colosso web è in grado di raccontarci moltissimo dell’anno appena concluso. 

Il sito, oltretutto, vanta un campione statistico particolarmente vasto considerati i 33 miliardi e mezzo di visite nel solo 2018. Roba che a confronto i nostri Referendum costituzionali hanno l’impatto statistico di una riunione di condominio. 

Stando ai numeri, i paesi più attivi sulla rinomata piattaforma sono Stati Uniti, Regno Unito e India. E l’Italia? Si difende bene con un onesto ottavo posto che possiamo illuderci sia dovuto alla nostra maggiore vivacità in camera da letto. Anche se è molto più probabile che sia la lentezza delle nostre connessioni a farci passare la voglia.

Tra le ricerche, spicca incontrastato il nome di quella sublime intellettuale di Stormy Daniels, la pornostar con cui Donald Trump avrebbe avuto una notte… macché,  una manciata di minuti, di fuoco. A seguire Fortnite, il popolare videogioco che sembra ormai destinato a dominare qualsiasi classifica, e 4K, per tutti coloro per cui il porno è ormai diventato un discorso di qualità. Lontani i tempi in cui con un modem 56K potevi scaricare al massimo le foto, un pixel alla volta e con una risoluzione pari a quella del primo Game Boy. 

Per quanto possa suonare inusuale poi, la presenza del videogioco del momento tra le principali ricerche del 2018 è tutt’altro che un caso isolato. Stando ai dati, sono numerosissimi gli utenti alla ricerca di versioni piccanti di personaggi appartenenti al mondo dei videogame. Il che, se pensiamo ad esempio a quella bonazza senza tempo di Lara Croft, può anche avere un suo perché. 

Diverso il discorso per gli altri personaggi presenti in questa speciale classifica. Da Mario e il suo intramontabile fascino da idraulico, a Pikachu, passando poi per Bowser, Gardevoir e molti altri.

Per carità, i gusti son gusti. Io, ad esempio, sono più di 10 anni che in quella ricerca scrivo Italia – Germania 2006.

Credit immagine di copertina

Commenti Facebook


Il Milanese Imbruttito

Una pagina Facebook che nasce dopo un’attenta e imparziale osservazione della città, delle sue abitudini, del suo linguaggio e delle diverse tipologie umano/metropolitane che vivono e lavorano a MILANO.

La chiave e il tono ironico/realista che ne caratterizzano i contenuti, la identificano come riferimento e testimonianza moderna delle dinamiche sociali e dei cambiamenti linguistici all’interno della città.

Il Milanese Imbruttito non è né in orario, né in anticipo, né in ritardo; è già lì!

Vieni a trovarci sui nostri social!