1 0

Regione che vai, prezzo della pizza che trovi: ecco quanto costa una margherita in giro per lo Stivale

Nonostante la pizza da 26 euro di Cracco sia imbattibile per polemiche e prezzo, in Italia il costo di questa prelibatezza varia considerevolmente da regione a regione.

Per la giornata mondiale della pizza dello scorso 17 gennaio infatti, l’Osservatorio dei prezzi e delle tariffe del Ministero dello Sviluppo Economico (Mise) ha stilato una classifica dei cash spesi per questo alimento nelle pizzerie e nei ristoranti dello Stivale.

La pizza meno costosa – 6,86 euro circa – si trova dove mamma l’ha fatta: Napoli. Nella città partenopea non ci vanno leggeri però, ce ne sono alcune da 15,50 euro!

Macerata vince la medaglia per la categoria prezzo medio con 12,05 euro.

Cosenza invece è la Svizzera del sud e non si schiera, anzi. Il prezzo medio, minimo e massimo coincidono: 12 euro e via andare!

È nella capitale che lo scontrino della pizza è hot quanto variabile. Roma c’è così tanta varietà di prezzi che si può arrivare a spendere dai 6 ai 21 euro.

Seguono Venezia (18 euro), Bergamo (17 euro), Firenze (16 euro). A Milano e Padova si parla di 15,50 euro.

Il conto salato è dovuto probabilmente al fatto che si tratta di località turistiche e, per questo, a lievitare non è solo l’impasto.

Credit immagine copertina

Commenti Facebook


Il Milanese Imbruttito

Una pagina Facebook che nasce dopo un’attenta e imparziale osservazione della città, delle sue abitudini, del suo linguaggio e delle diverse tipologie umano/metropolitane che vivono e lavorano a MILANO.

La chiave e il tono ironico/realista che ne caratterizzano i contenuti, la identificano come riferimento e testimonianza moderna delle dinamiche sociali e dei cambiamenti linguistici all’interno della città.

Il Milanese Imbruttito non è né in orario, né in anticipo, né in ritardo; è già lì!

Vieni a trovarci sui nostri social!