3 0

Ma quanto costa il caffè a Milano? E nel resto d’Italia? Ecco i prezzi medi che (quasi) nessuno ha il coraggio di toccare

Quando andiamo al bar e in cassa chiedono una cifra superiore a 1 euro per il caffè, nella nostra mente rimbalza solo la frase: figa, vuoi pure un bonifico, un rene, una fetta di culo? 

Il prezzo del caffè, oggi, è sopratuttto un prezzo politico, atto a evitare che il popolo insorga e metta mano agli smartphone.

Ad affermarlo è il rapporto annuale 2018 sulla Ristorazione della Federazione Italiana Pubblici Esercizi (Fipe) che ha analizzato il costo dell’espresso ordinato nei banconi di tutta Italia. È emerso che la città in cui costa meno in assoluto è Messina (0,75 euro in media), mentre merita davvero l’epiteto oro nero a Bolzano e Modena (1,11 euro). Milano, con 1,01 euro, si posiziona perfettamente nel mezzo.

«Il prezzo non è assolutamente giusto: ormai il caffè fa parte del paniere e non possiamo aumentarlo di un centesimo, perché, essendo un prodotto di massa, le persone sono troppo sensibili all’argomento» – ha affermato Giuseppe Gissi, vicepresidente vicario Epam, associazione dei pubblici esercizi di Confcommercio – «A Milano negli ultimi 12 anni gli affitti in alcune zone sono anche triplicati, però il prezzo del caffè non si può toccare, è fermo da 15 anni». In Europa, invece, si viaggia sui 2,60 euro!

In centro i costi variano da 1 euro del Caffè Sforzesco in via Dante; 1,30 da Cracco, Marchesi in Galleria e Lavazza in Piazza San Fedele; 1,80 da Starbucks in Cordusio; 1,30 da Cafezal in via Solferino. Aggiunge Gissi: «Il prezzo giusto per un caffè è 1,20 euro in centro, 1,10 in zone di grande passaggio come la Stazione Centrale. Alcuni offrono persino il cioccolatino o il biscottino che sia e comunque, riusciamo a lamentarcene».

Laura Fabio, tra i soci del marchio milanese Il Caffè del mio bar, ha trovato un modo alternativo per tagliare i costi senza rinunciare alla qualità. Nel locale di via Gonzaga e nei due di Sesto: «vendiamo la tazzina a 50 centesimi. Come ci riusciamo? Siamo noi i produttori diretti del caffè».

Ma non è un caso isolato: da Latteria&Co in via Savona al bar Losa in viale Monza, l’Espresso costa 90 centesimi. Se a sentir parlare di certi prezzi vi girano le balle, mettete su una moka prima di uscire: un caffè fatto in casa costa solo 12 centesimi.

Credit immagine copertina

Commenti Facebook


Il Milanese Imbruttito

Una pagina Facebook che nasce dopo un’attenta e imparziale osservazione della città, delle sue abitudini, del suo linguaggio e delle diverse tipologie umano/metropolitane che vivono e lavorano a MILANO.

La chiave e il tono ironico/realista che ne caratterizzano i contenuti, la identificano come riferimento e testimonianza moderna delle dinamiche sociali e dei cambiamenti linguistici all’interno della città.

Il Milanese Imbruttito non è né in orario, né in anticipo, né in ritardo; è già lì!

Vieni a trovarci sui nostri social!