1 0

Un genio fermato senza patente ha usato la scusa della vita: «Non sapevo che servisse per guidare»

La storia di questo automobilista sprovveduto è tanto assurda quanto vera. Succede a Brescia, nella Bassa.

Il protagonista è un cittadino indiano, forse un po’ ingenuo, ma più probabilmente un po’ furbo. Dopo essere stato fermato dai Carabinieri per un controllo, ha esibito senza scomporsi il libretto e l’assicurazione.

Peccato che si sia dimenticato della patente. E non che l’abbia dimenticata a casa, ma nel senso che non l’ha proprio mai presa. Esatto, guidava da tempo senza aver mai fatto l’esame.

L’uomo ha dichiarato di non aver mai fatto scuola guida, di non aver mai fatto l’esame e di non aver mai seguito una lezione di guida. O meglio, l’ha fatto, ma per guidare il motorino. Ha preso il patentino, ma mai la patente.

Davanti ai Carabinieri increduli, l’uomo si è giustificato dicendo che non pensava che fosse obbligatoria. Ha comprato l’auto, intestandola a se stesso, ha pagato l’assicurazione e nessuno si è degnato di dirgli che per guidare una macchina fosse obbligatoria la patente.

Possiamo biasimarlo? In fondo si sa, nessuno nasce imparato…

Credit immagine di copertina

Articolo scritto da Francesca Solazzo

Commenti Facebook


Il Milanese Imbruttito

Una pagina Facebook che nasce dopo un’attenta e imparziale osservazione della città, delle sue abitudini, del suo linguaggio e delle diverse tipologie umano/metropolitane che vivono e lavorano a MILANO.

La chiave e il tono ironico/realista che ne caratterizzano i contenuti, la identificano come riferimento e testimonianza moderna delle dinamiche sociali e dei cambiamenti linguistici all’interno della città.

Il Milanese Imbruttito non è né in orario, né in anticipo, né in ritardo; è già lì!

Vieni a trovarci sui nostri social!