0 0

State sereni: l’adolescenza finisce a 30 anni. La scienza sposta l’inizio dell’età “pienamente adulta”

Se i 30 anni si avvicinano e voi vi sentite ancora degli eterni ragazzi, non temete, ne avete tutte le ragioni. È quello che afferma uno studio di alcuni ricercatori dell’Università di Cambridge.

Secondo la ricerca, infatti, l’evoluzione del nostro cervello dall’età adolescenziale a quella adulta si svolge nell’arco di tre decenni. Gli esperti hanno infatti stabilito che può succedere che la nostra adolescenza finisca con il compimento del trentesimo anno di età.

E non basta. Secondo lo studio, infatti, intorno ai 18 anni, l’età in cui dovremmo diventare maturi, il nostro cervello subisce ancora tutti i cambiamenti tipici dell’età adolescenziale. È proprio questo il momento in cui si è più propensi a sviluppare problemi di salute mentale.

Lo scopo principale dello studio era dimostrare quanto, al giorno d’oggi, sia difficile stabilire un’età in cui qualcuno si possa definire adulto. La nostra tendenza a definire il raggiungimento della maggiore età il momento in cui si diventa adulti, deriva più che altro da una necessità di tipo sistematico. Negli ambiti educativi o sanitari è infatti indispensabile stabilire da quale anno in poi una persona possa essere considerata adulta, in vista, ad esempio, del diritto al voto o di processi in campo giuridico.

In ogni caso, cari Imbruttti sulla soglia dei trent’anni, potete stare tranquilli: se soffrite ancora della sindrome di Peter Pan, non preoccupatevi, la scienza è dalla vostra parte!

 

Articolo scritto da Francesca Solazzo

Commenti Facebook


Il Milanese Imbruttito

Una pagina Facebook che nasce dopo un’attenta e imparziale osservazione della città, delle sue abitudini, del suo linguaggio e delle diverse tipologie umano/metropolitane che vivono e lavorano a MILANO.

La chiave e il tono ironico/realista che ne caratterizzano i contenuti, la identificano come riferimento e testimonianza moderna delle dinamiche sociali e dei cambiamenti linguistici all’interno della città.

Il Milanese Imbruttito non è né in orario, né in anticipo, né in ritardo; è già lì!

Vieni a trovarci sui nostri social!