1 0

Farcela, ma non troppo: chiede il divorzio perché il marito non le mette like ai post su Facebook

L’incredibile storia che vi raccontiamo oggi arriva direttamente dal tribunale di Alessandria in Egitto. La protagonista è Noah, una donna di trent’anni che ha presentato un’istanza di divorzio in tribunale per una motivazione davvero particolare: Hatem, il marito, non le mette abbastanza mi piace  su Facebook.

Avete capito bene. Se ce l’ha fatta lei, pensate cosa potete fare voi con tutti quei morti di like a cui state dietro da anni, quei disperati del visualizzo ma non rispondo, quelle zecche sanguinolente che vi guardano le stories e non vi mollano il… like.

Vendetta, finalmente.

La loro storia d’amore è durata 4 anni, poi il silenzio. La donna ha raccontato a un giornale locale che il marito ha smesso di occuparsi di lei e dei suoi sentimenti e che Facebook è stato solo un’ulteriore ring di questo comportamento.

Noah ha anche aggiunto il racconto di una vicenda particolare: una volta, la donna, ha provato a scrivere sul noto social network per raccontare il proprio stato d’animo. La reazione del marito non è stata quella sperata, dal momento che l’uomo si è arrabbiato per aver messo i loro fatti privati nel web.

Insomma, una fregatura.

E voi da che parte state? I like su Facebook sono una prova d’amore o sticazzi?

Credit immagine di copertina

Articolo scritto da Francesca Solazzo

Commenti Facebook


Il Milanese Imbruttito

Una pagina Facebook che nasce dopo un’attenta e imparziale osservazione della città, delle sue abitudini, del suo linguaggio e delle diverse tipologie umano/metropolitane che vivono e lavorano a MILANO.

La chiave e il tono ironico/realista che ne caratterizzano i contenuti, la identificano come riferimento e testimonianza moderna delle dinamiche sociali e dei cambiamenti linguistici all’interno della città.

Il Milanese Imbruttito non è né in orario, né in anticipo, né in ritardo; è già lì!

Vieni a trovarci sui nostri social!