1 0

11mila metri quadri e 9 piani a tutto lusso: apre a Milano la Torre Kering

Tra i colossi che hanno scelto Milano come propria sede, c’è anche Kering – il secondo gruppo mondiale del lusso dopo LVMH – che si appresta ad appendere alla porticina del suo nuovo quartier generale il cartello Home sweet home.

Una sistemazione che non passa certamente inosservata: 11mila mq disposti su 9 piani in via Mecenate 91 – vicino al Gucci Hub – in una delle zone periferiche che, negli anni, ha subito più interventi di riqualificazione. L’edificio ospiterà ben 150 dipendenti provenienti da diversi settori (comunicazione, finanza ecc).

kering

Questo ci conferma ancora una volta che Milano rimane un punto di riferimento sulle mappe geopolitiche di conquista del fashion. Non a caso, il capoluogo lombardo si è aggiunto alle altre 8 sedi del gruppo: Parigi, New York, Hong Kong, Firenze, Londra, Shanghai, Tokyo e Seoul.

«Il forte significato simbolico della nuova sede milanese vuole consolidare l’identità del gruppo mondiale del lusso Kering che, con profonde radici in Italia, nutre un forte senso di rispetto nei confronti del patrimonio, del savoir faire e della cultura manageriale made in Italy. Negli ultimi 20 anni, l’Italia ha giocato un ruolo fondamentale nel gruppo e intendiamo potenziare gli investimenti, attraendo e trattenendo i migliori talenti», ha affermato Jean-François Palus, managing director di Kering.

Visti i presupposti, la torre Kering è all’insegna dell’avanguardia e del rispetto dell’ambiente. Per gli interni, a tutto design, sono stati utilizzati legno e pietra. Non mancano gli spazi verdi a basso consumo idrico, per i quali è stato studiato un sistema di irrigazione che sfrutta i sensori di pioggia e monitora il grado di umidità del suolo. A questi, si affiancano un impianto di acqua sanitaria a basso consumo e un sistema di led a elevate prestazioni di gestione e controllo.

Una mensa e una caffetteria completano il pacchetto, aperte sia al pubblico sia ai dipendenti. Se non fosse sufficiente, al nono piano c’è una bella terrazza panoramica di 75 mq destinata a varie attività.

Kering è una società – quotata a Parigi con 35mila dipendenti in tutto il mondo – proprietaria di brand di lusso, quali Gucci, Saint Laurent, Bottega Veneta, Balenciaga, Alexander McQueen e Brioni. Nella divisione hard luxury, nello specifico gioielli e orologi, vi sono nomi come Boucheron, Pomellato, Dodo, Qeelin, Ulysse Nardin e Girard-Perregaux.

Nel 2018 il fatturato è stato pari a 13,7 miliardi di euro, +26,3% rispetto all’anno precedente. Mica noccioline.

Credit immagineCredit immagine copertina

Commenti Facebook


Il Milanese Imbruttito

Una pagina Facebook che nasce dopo un’attenta e imparziale osservazione della città, delle sue abitudini, del suo linguaggio e delle diverse tipologie umano/metropolitane che vivono e lavorano a MILANO.

La chiave e il tono ironico/realista che ne caratterizzano i contenuti, la identificano come riferimento e testimonianza moderna delle dinamiche sociali e dei cambiamenti linguistici all’interno della città.

Il Milanese Imbruttito non è né in orario, né in anticipo, né in ritardo; è già lì!

Vieni a trovarci sui nostri social!