2 0

Milano 2030: ecco la città del futuro. Dall’high line in Centrale alla sopraelevata in Lotto, tutte le proposte sul tavolo

Come sarà Milano nel 2030? Semplice. Basta salire a bordo della Delorean di Ritorno al Futur…

«Uè ciula! Ma che Delorean, qua si guida ibrido che il buco nell’ozono non è mica uno scherzo. Cià salta su che ti porto nella Milano del futuro». 

Chi è che parla? Un insolito quanto mai meraviglioso Beppe Sala vestito come Doc, il che farebbe di me una sorta di Martin McFly. Boh, ‘sti open bar al Fuorisalone mi stanno facendo male. 

Battute a parte, ieri sono state presentate alla Triennale di viale Alemagna ben 35 proposte per il futuro della città. Sono parte dell’iniziativa call for ideas che il Comune di Milano ha lanciato proprio per dare la possibilità alla comunità di esprimere le proprie proposte per un futuro migliore nella nostra città.

Uno dei progetti più interessanti prevede la trasformazione dei binari destinati al parcheggio e lavaggio delle carrozze all’uscita dello scalo di Milano Centrale in un Parco Centrale. Progetto presentato dal team Hypereden che ricorda il riutilizzo green di alcune sopraelevate ferroviarie a New York. 

Porto di Mare

Prisma Landscape, invece, punta alla costruzione di una piattaforma che attraverserebbe Piazzale Lotto passando sopra la circonvallazione della 90-91. Uno spazio verde che verrebbe interamente dedicato allo sport. 

Piazzale Lotto

Ma i progetti sono molteplici. Dalla creazione di un bosco nell’ex Piazza D’Armi a Baggio, passando per un piazzale Corvetto libero da cavalcavia e con un viale alberato in onore dei vecchi tempi, per arrivare alla piscina olimpica di Molino Dorino o ad altre idee di piscine futuristiche sulla scia di progetti visti a Londra e a Copenaghen. 

Rogoredo

Ovviamente molto soddisfatto, l’assessore all’urbanistica Pierfrancesco Maran: «Ringrazio tutti i professionisti, i cittadini e le associazioni che hanno deciso di rispondere a questa sfida. È estremamente utile avere a disposizione delle idee e delle suggestioni che possano raccontare come cambierebbero alcune aree strategiche della città». 

Piazza D’Armi

«…Figa sbrigati però. Adesso ti riporto nel 2019 che mi aspetta un consiglio comunale. Non sai che sbatti…». Che forza questo Beppe Sala. 

Piazza Trento
Commenti Facebook


Il Milanese Imbruttito

Una pagina Facebook che nasce dopo un’attenta e imparziale osservazione della città, delle sue abitudini, del suo linguaggio e delle diverse tipologie umano/metropolitane che vivono e lavorano a MILANO.

La chiave e il tono ironico/realista che ne caratterizzano i contenuti, la identificano come riferimento e testimonianza moderna delle dinamiche sociali e dei cambiamenti linguistici all’interno della città.

Il Milanese Imbruttito non è né in orario, né in anticipo, né in ritardo; è già lì!

Vieni a trovarci sui nostri social!