1 0

La classifica dei lavori più ambiti dai giovani: al primo posto l’influencer

Parliamo di lavoro, un argomento sempre molto delicato di questi tempi. Tra sogni e realtà, l’agenzia di comunicazione Klaus Davi & Co ha stilato una classifica di quelle che sono le professioni più sognate dai giovani.

L’indagine è stata svolta prendendo un campione di 656 ragazzi con un’età compresa tra i 18 e i 25 anni a cui è stato chiesto cosa vorrebbero fare da grandi.

Indovinate un po’ quale professione si è piazzata al primo posto? La medaglia d’oro spetta proprio alle persone influenti. Da Huda Kattan a Jen Selter, passando per la nostrana Chiara Ferragni, i miti del nuovo millennio lavorano nell’ambito dei social network e si chiamano influencer.

In fin dei conti non c’è da stupirsi. Nell’era in cui la tecnologia e il mondo del web fanno da padroni, il desiderio di distinguersi utilizzando Instagram e compagnia bella è prevedibile.

Un lavoro ben pagato, oltretutto, basti pensare alle cifre astronomiche intorno a queste attività. Sempre che uno riesca a raggiungere alti livelli, ovviamente.

Ma influencer a parte, cosa sognano i giovani italiani? Il secondo posto sul podio spetta ai fashion blogger (siamo sempre lì), mentre la medaglia di bronzo spetta allo stilista. A seguire lo chef e il designer d’auto. Sesto posto per l’avvocato, seguito dal tronista – non sapevamo neanche fosse una professione. A chiudere la classifica, un lavoro di poco conto come il medico.

Tra influencer e fashion blogger, speriamo che qualcuno abbia il desiderio di diventare anche meccanico, oppure saremo tutti costretti a influenzare il mondo a piedi!

Articolo scritto da Francesca Solazzo

Commenti Facebook


Il Milanese Imbruttito

Una pagina Facebook che nasce dopo un’attenta e imparziale osservazione della città, delle sue abitudini, del suo linguaggio e delle diverse tipologie umano/metropolitane che vivono e lavorano a MILANO.

La chiave e il tono ironico/realista che ne caratterizzano i contenuti, la identificano come riferimento e testimonianza moderna delle dinamiche sociali e dei cambiamenti linguistici all’interno della città.

Il Milanese Imbruttito non è né in orario, né in anticipo, né in ritardo; è già lì!

Vieni a trovarci sui nostri social!