2 0

Milano come New York: arriva “l’High Line” che cambia volto al cavalcavia di via Bussa

Una nuova vita per il cavalcavia di via Bussa. Il progetto è quello di una High Line sul modello di New York. L’obiettivo è di trasformare questo spazio in un vero e proprio centro per le attività all’aperto dei milanesi.

Ci sarà un cinema open air, alcune installazioni di artisti, delle fiere gastronomiche e vari mercati per la vendita di prodotti.

Il bando promosso da Palazzo Marino è stato vinto dalla Urban Value by Ninetynine, che con un’offerta di 58mila Euro trasformerà in via temporanea questo luogo. Si tratta, appunto, di un progetto temporaneo: 12 mesi con possibilità di rinnovo. Stesso servizio anche per il cavalcavia Corvetto e Monte Ceneri, che verranno trasformati per alcuni giorni durante il mese di agosto.

Per il progetto, la Urban Value collaborerà con lo studio Tspoon, vincitore del concorso per la seconda fase della trasformazione che porterà a un totale rinnovamento del cavalcavia.

L’obiettivo è rigenerare completamente la zona per offrire ai cittadini uno spazio d’intrattenimento e attività di vario genere. Dall’arte allo sport, passando per il design e il cibo, fino ad alcune attività destinate alle persone più anziane.

I progetti che invece riguardano i cavalcavia Corvetto e Monte Ceneri hanno l’obiettivo di trasformare questi luoghi in punti di aggregazione per l’estate a Milano. Moltissimi gli eventi previsti, dal cinema all’aperto all’osservazione astronomica, da cene tematiche a discoteche per i più giovani.

Insomma, un nuovo volto per la nostra città che, molto presto, darà origine a tante attività interessanti e utili per tutti noi milanesi.

Articolo scritto da Francesca Solazzo

Commenti Facebook


Il Milanese Imbruttito

Una pagina Facebook che nasce dopo un’attenta e imparziale osservazione della città, delle sue abitudini, del suo linguaggio e delle diverse tipologie umano/metropolitane che vivono e lavorano a MILANO.

La chiave e il tono ironico/realista che ne caratterizzano i contenuti, la identificano come riferimento e testimonianza moderna delle dinamiche sociali e dei cambiamenti linguistici all’interno della città.

Il Milanese Imbruttito non è né in orario, né in anticipo, né in ritardo; è già lì!

Vieni a trovarci sui nostri social!