5 0

Piazza Cordusio si fa (più) bella: ecco come sarà dopo il restyling con verde e alberi

Bye Bye automobili da Piazza Cordusio. 

È questa la novità più significativa che emerge dal progetto di rinnovamento che è stato presentato dal Comune ai commercianti della zona Cordusio. Una riorganizzazione degli spazi che riguarderà non solo la piazza ma anche le vie adiacenti come Orefici, Via Cordusio e Armorari.

Se il fulcro del rinnovamento è sicuramente la pedonalizzazione, l’ipotesi prevede anche la piantumazione di alberi in modo da esaltare la forma ellittica della piazza, giusto perchè un po’ di verde non guasta mai.

Al restyling di quella che in tempi recenti è diventata la casa di Starbucks, Tim e molto presto anche di Uniqlo, Yamamay e dell’Hotel Melià, verrà devoluta una cifra che si aggira attorno agli 8 milioni di euro, di cui 4 sono quelli destinati alla rivalutazione della sola piazza. 

Due i milioni finanziati dal Comune, mentre i restanti sei saranno a carico dei privati proprietari dei palazzi più importanti della piazza (Hines, Fonsu e Generali). 

L’assessore all’Urbanistica Pierfrancesco Maran spiega come l’obiettivo sia quello di raggiungere l’accordo entro la fine del 2019, in modo da poter aprire i cantieri nel 2020, e come questo sia l’inizio di un potenziale progetto più ampio: “Vorremmo ragionare anche su come estendere i benefici di questa nuova pedonalizzazione pure alle vie limitrofe, come Mazzini e Meravigli, che hanno una storica difficoltà commerciale”.

Un caro saluto agli automobilisti che avranno sicuramente accolto questa notizia con grande serenità e piacere! 

Credit immagine di copertina

Commenti Facebook


Il Milanese Imbruttito

Una pagina Facebook che nasce dopo un’attenta e imparziale osservazione della città, delle sue abitudini, del suo linguaggio e delle diverse tipologie umano/metropolitane che vivono e lavorano a MILANO.

La chiave e il tono ironico/realista che ne caratterizzano i contenuti, la identificano come riferimento e testimonianza moderna delle dinamiche sociali e dei cambiamenti linguistici all’interno della città.

Il Milanese Imbruttito non è né in orario, né in anticipo, né in ritardo; è già lì!

Vieni a trovarci sui nostri social!