0 0

Il 40% dei giovani non usa il deodorante (e si sente): a dirlo è una ricerca

Altolà al sudore un par di balle. C’è una bella fetta di persone a cui piace sudare, e no, non prova nemmeno a dissimulare con quei bei roll profumati (aka deodoranti) che riempiono gli scaffali del super. Nelle ore di punta, sui mezzi pubblici, ad abbondare non è l’odore di muschio bianco ma quello di licheni, boschi, selvaggina e concime naturale.

E qui si arriva alla ricerca di mercato condotta dalla società YouGov che, grazie a un sondaggio, ha scoperto l’inquietante verità sul popolo… Americano!

Se vi si sta accapponando la pelle e avete iniziato a dubitare – ancora di più – del prossimo, sappiate che anche nella penisola italiana ci sono sicuramente degli scheletri, solo che ancora non sono stati rivelati!

Quasi il 40% dei ragazzi americani tra i 18 e i 24 anni non ha usato il deodorante negli ultimi 12 mesi. I millennials non sono da meno. Il 30% di questi ha un rapporto amore-odio con gli antitraspiranti. Tradotto? Meglio non dirlo ad alta voce!

Abbracciando un po’ di sano sadismo, continuiamo ad addentrarci nella questione. A questo 40% di individui piace il profumo della propria pelle, così come mamma – e condizioni atmosferiche – l’han fatta. Se poi si toccano i 40 gradi, per restare in tema, non sembrano fare una piega.

Per questo motivo, per incentivare l’uso del deodorante scongiurando il tipico odore di bestiame al pascolo, la Schmidt’s Naturals ha scelto come testimonial per un video Justin Bieber.

Concludiamo con una carrellata di random facts che vi porteranno l’ipocondria alle stelle: il Daily Mail riporta che 1 ragazzo su 3 si lava i denti una volta sola al giorno; il 97% della popolazione mondiale non sa lavarsi le mani nel modo corretto (grazie lo stesso per il tentativo!); molte famiglie lavano poco gli asciugamani e ciò permette la proliferazione di germi e batteri.

Una gioia? Sembrano lavarsi tutti, una volta al giorno, i capelli.

Credit immagini copertina 1,2

Commenti Facebook


Il Milanese Imbruttito

Una pagina Facebook che nasce dopo un’attenta e imparziale osservazione della città, delle sue abitudini, del suo linguaggio e delle diverse tipologie umano/metropolitane che vivono e lavorano a MILANO.

La chiave e il tono ironico/realista che ne caratterizzano i contenuti, la identificano come riferimento e testimonianza moderna delle dinamiche sociali e dei cambiamenti linguistici all’interno della città.

Il Milanese Imbruttito non è né in orario, né in anticipo, né in ritardo; è già lì!

Vieni a trovarci sui nostri social!