2 0

Cocco, Mojito e Fattura: una lunga estate caldissima è iniziata!

Benvenuti nella torrida estate Imbruttita! È proprio il caso di dirlo: negli ultimi giorni la caldazza si è già fatta sentire con le sue classiche manifestazioni. Le pezzate sui mezzi (è ufficialmente iniziata la stagione del figa lavati!), i vestitini svolazzanti delle Gafi e la fine delle scuole. Forse è colpa di Scipione l’Africano, ma pare che anche Studio Aperto sia in procinto di tirare fuori le migliori immagini di repertorio. Snocciolando il consueto copione: bevete molto, mangiate leggero, ocio ai matusa e non uscite nelle ore più calde. Quindi ci siamo, in perfetto timing!

Per cominciare al TOP la bella stagione, abbiamo ammirato il beach volley in Piazza Castello. A Milano – la nostra magnifica city alla quale manca solo il mare – vedere quei campi allestiti è stato veramente emozionante. Che bello sarebbe lasciarli lì per tutta estate. Tra una fattura e l’altra scatterebbe il team building sulla sabbia. Bagher, alzata e schiacciata dritta in faccia a quel collega che proprio non sopportiamo. Saremmo un po’ tutti Mila e Shiro (di Cairoli)!

Il tutto però andrebbe accompagnato da una colonna sonora . Ormai è chiaro che ci sono vari brani in lotta per lo scettro di tormentone dell’estate 2019. A dire il vero per ogni pezzo ci sono più featuring che parole.

Chissà se, cercando per strada miracoli, ci ricorderemo dove è il nostro cuore (Calipso)? Se dopo la favela del 2018 quest’anno andremo nella savana con Giusy Ferreri (Jambo)? Se in un anno che credevamo senza Olimpiadi e Mondiali, scopriremo che esiste anche il calcio femminile e ci appassioneremo (Maradona Y Pelè)? O se, molto più probabilmente, dopo aver mischiato Tequila con San Miguel finiremo al tappeto per opera del tipo di quella bionda che stavamo broccolando (Muhammad Ali)?.

Cazzocene, direte voi. Saranno le spiagge (o più probabilmente la playlist in alta rotazione di Spotify) a decretare il vincitore. Cosa importa se cercavi Puertorico? Ma se restiamo insieme sembra il paradiso anche l’Idroscalo.

Credit Immagine di Copertina

Commenti Facebook


Il Milanese Imbruttito

Una pagina Facebook che nasce dopo un’attenta e imparziale osservazione della città, delle sue abitudini, del suo linguaggio e delle diverse tipologie umano/metropolitane che vivono e lavorano a MILANO.

La chiave e il tono ironico/realista che ne caratterizzano i contenuti, la identificano come riferimento e testimonianza moderna delle dinamiche sociali e dei cambiamenti linguistici all’interno della città.

Il Milanese Imbruttito non è né in orario, né in anticipo, né in ritardo; è già lì!

Vieni a trovarci sui nostri social!