7 0

La cicala Giargiana e l’Imbruttito formica: come trasformare l’agosto a Milano in un investimento per il futuro

Articolo scritto in collaborazione con Gimme5

Quando la colonnina di mercurio segna 35 gradi all’ombra e il tasso di umidità ha ormai raggiunto la stessa percentuale della foresta equatoriale, ritrovarsi a Milano più soli di Tom Hanks in Cast Away non sembra essere una prospettiva allettante.

Specie se, Iphone alla mano, i profili Instagram di tutti i tuoi amici e conoscenti ostentano lusso e bella vita, mentre tu, nel tuo bilocale in Ticinese, l’unico lusso che ti sei concesso è stato quello di mangiarti tutti i ghiaccioli al limone della confezione famiglia.

Niente paura, cari amici, un vero rapace del business sa bene che a volte è necessario portare pazienza, e al meglio un uovo oggi che una gallina domani, risponderebbe che con la giusta strategia si può puntare direttamente alla conquista di tutto il pollaio.

Ancora non vi è chiaro? Ve lo spiego con una storia.

La sottile linea che separa il Giargiana da mare dall’Imbruttito in ufficio a Milano ad agosto.

L’imbruttito Risparmiatore e il Giargiana Scialacquatore sono due colleghi di lavoro, lavorano entrambi a Milano e si apprestano ad affrontare l’ennesimo caldo da record.

Sono giorni che il Giargiana prende in giro il suo collega. Come mai? Semplice, l’Imbruttito non ha prenotato ferie ad agosto e le previsioni annunciano un caldo talmente torrido da far sudare anche i pensieri.

L’ultimo affronto è stato quello di salutarlo, prima delle ferie, al grido di “goditi il fresco! Io me ne vado al mare…”. Come ha reagito il signor Imbruttito? Sguardo impassibile sul monitor del computer con quel sorrisetto stampato in faccia di chi sa che la vendetta è un piatto che va servito freddo.

Sì, perché se è pur vero che il Giargiana a luglio sarà al mare, è altrettanto vero che, per andarci come lui, in vacanza, tanto valeva restare a Milano a giocare col telecomando del condizionatore.

Perché? Perché è un Giargiana.

Tanto per cominciare, va in vacanza solo ad Alassio. Esclusivamente ad agosto. È uno di quelli che, per risparmiare i soldi del parcheggiatore abusivo, è capace di farsi 15km a piedi sotto il sol leone al grido di “Non sono mica pirla che pago 5 euro per il parcheggio”. No, ma sei abbastanza pirla da avere un’ustione di terzo grado prima ancora di arrivare in spiaggia.

Il Giargiana, poi, pur di non dare soldi al bar della spiaggia è capace di farsi un’altra mezza maratona e raggiungere la fontanella d’acqua più vicina. E il lettino? Manco a dirlo. Pur di non pagare lettino e ombrellone allo stabilimento balneare, è capace di incastrarsi tra due scogli e prendere il sole con le ginocchia in gola. Entro la fine della settimana tornerà a Milano con una collezione di ernie, altro che conchiglie.

E l’Imbruttito? È a Milano, sì, ma sono ormai mesi che mette da parte una serie di micro-risparmi sulla sua app preferita Gimme5.

Manca ancora pochissimo e riuscirà finalmente a prenotare le vacanze alle Maldive a novembre per tutta la famiglia, altro che Alassio.

Sì, cari i miei Giargiana, parlo a voi dinosauri del business che ancora credete che per raggiungere i vostri sogni servano grossi sacrifici; con Gimme5 è possibile risparmiare a partire da 5 euro.

Ve la ricordate la favola della cicala e la formica? Ecco, con Gimme5 siete voi l’Imbruttitissima formica diligente che continua a portare i suoi piccoli risparmi verso il proprio salvadanaio digitale.

Provate solo a immaginare per un secondo la soddisfazione del signor Imbruttito quando a novembre manderà il suo selfie dalle Maldive al povero Giargiana bloccato in metropolitana.

Ah, dimenticavo, con Gimme5 c’è un welcome bonus di 10 euro inserendo il codice IMBRUTTITO, oppure registrandosi qui, così, male che vada, l’anno prossimo ad Alassio avrete almeno i soldi per la coca-cola.

Commenti Facebook


Il Milanese Imbruttito

Una pagina Facebook che nasce dopo un’attenta e imparziale osservazione della città, delle sue abitudini, del suo linguaggio e delle diverse tipologie umano/metropolitane che vivono e lavorano a MILANO.

La chiave e il tono ironico/realista che ne caratterizzano i contenuti, la identificano come riferimento e testimonianza moderna delle dinamiche sociali e dei cambiamenti linguistici all’interno della città.

Il Milanese Imbruttito non è né in orario, né in anticipo, né in ritardo; è già lì!

Vieni a trovarci sui nostri social!