0 0

In montagna per disintossicarsi da social e smartphone: ecco la particolare sfida degli studenti della Bicocca

Una bella iniziativa quella che ha visto la collaborazione tra l’Università Milano Bicocca e alcuni studenti e lavoratori provenienti da Trento. Un progetto con l’obiettivo di disintossicare i giovani dai social network e dagli smartphone in generale.

In un’era in cui la condivisione sul web e la tecnologia fanno da padrone, il problema della dipendenza dal mondo virtuale è più stringete di quanto possiamo immaginare. Un problema che, soprattutto tra i giovani, molto spesso può portare a serie conseguenze.

E nella lotta contro la dipendenza dai social si inserisce anche il progetto dei giovani della zona di Trento e Arcimaga, combattuta godendosi l’aria aperta e la montagna.

Da venerdì 29 Agosto a domenica 1° Settembre, 50 giovani tra i 18 e i 30 anni hanno partecipato al Mountain Social Media Detox, tre giorni a contatto con la natura con una sola semplice regola: lasciare smartphone e dispositivi a casa.

Durante quella che potremmo definire una particolare gita, i giovani hanno partecipato a tantissime attività: sportive, ambientali, artistiche e culturali. Il tutto senza mai utilizzare cellulari e social network. Una regola che valeva anche per gli organizzatori e lo staff. Insomma, considerando che esistono persone che vanno in vacanza solo per pubblicare foto sui social, l’esperimento di passare un’intero weekend in montagna senza contatti col mondo sembra davvero un buon modo per disintossicarsi dal web.

E voi Imbruttiti, resistereste a un esperimento simile?

Articolo scritto da Francesca Solazzo

Commenti Facebook


Il Milanese Imbruttito

Una pagina Facebook che nasce dopo un’attenta e imparziale osservazione della città, delle sue abitudini, del suo linguaggio e delle diverse tipologie umano/metropolitane che vivono e lavorano a MILANO.

La chiave e il tono ironico/realista che ne caratterizzano i contenuti, la identificano come riferimento e testimonianza moderna delle dinamiche sociali e dei cambiamenti linguistici all’interno della città.

Il Milanese Imbruttito non è né in orario, né in anticipo, né in ritardo; è già lì!

Vieni a trovarci sui nostri social!