2 0

Dalla Sicilia in su la “Samara Challenge” terrorizza l’Italia

Sette giorni e morirai un par de ball, perché tutto è iniziato il 29 agosto 2019 e siamo ancora qui per raccontarlo sconcertati dal genere umano. Non c’è nessuna videocassetta di mezzo, ma solo l’ennesima bravata social acchiappalike che si è diffusa in tutta Italia, colpa forse del troppo sole.

Parliamo della Samara Challenge: il gioco che, traendo ispirazione dal film The Ring (2003) diretto da Gore Verbinski, consiste nel travestirsi come la protagonista Samara Morgan e girare per le vie delle città spaventando i passanti. Lo scopo finale è dileguarsi senza farsi beccare, il tutto documentato da foto e video, ovviamente!

La buffonata, a tutta parrucca nera calata sul viso e tunica bianca, sta però sfuggendo di mano, tanto da sfociare in una vera e propria caccia a Samara, aka linciaggio con ronde armate. La Polizia è in allerta e intende monitorare la situazione, prevenendo in alcune zone calde potenziali tragedie.

Nel foggiano per esempio – cimitero di Manfredonia – l’apparizione ha gettato i curiosi nel panico, paralizzando il traffico, tanto da richiedere l’intervento delle Forze dell’ordine.

A Catanzaro Samara si è persino improvvisata elettricista. Come riportato da Catanzaroinforma: «Terrorizzano le ragazzine del quartiere e non so cosa si può fare, se è possibile monitorare maggiormente la zona, anche perché la luce veniva disattivata da loro per spaventare ancora di più le ragazze che hanno avuto difficoltà a tornare a casa», ha raccontato la mamma di una delle due ragazzine che si sono imbattute nell’inquietante presenza.

A Torre del Greco ha spopolato la versione salumiere, con tanto di coltellazzo – speriamo finto – alla mano. In Campania, ad Afragola, è stata picchiata la ragazzina colpevole dello scherzo.

E via dicendo, città dopo città.

Paolo Toselli, fondatore del Centro per la Raccolta delle Voci e delle Leggende Contemporanee, prova così a giustificare il fenomeno sociologico ad AdnKronos:

«Il caso di Samara ricorda molto alcuni episodi avvenuti nel 2014 quando esplose il fenomeno del Clown Picchiatore: alcune persone andavano in giro con maschere da pagliaccio a spaventare e picchiare i passanti. Tutto era nato da un video su YouTube che sembrava reale, quando in realtà erano tutti attori, anche le persone spaventate. Il fenomeno del Clown pagliaccio è esploso nel periodo di Halloween, ora è interessante capire il motivo per cui è stato ripreso, in questo caso, il personaggio di Samara proprio negli ultimi giorni di agosto, ma soprattutto il motivo per cui è partito dalla Sicilia e sta risalendo tutta l’Italia». Chissà quali dietrologie potremmo leggerci, chissà.

Per chi volesse comunque portare in scena la sua personale versione della spettinatissima icona horror, c’è pronta pronta una bella denuncia per procurato allarme.

E mazzate, tante mazzate. Tutte quelle che non vi hanno dato da piccoli.

Credit immagine, Credit immagine 1,2, Credit immagine copertina

Commenti Facebook


Il Milanese Imbruttito

Una pagina Facebook che nasce dopo un’attenta e imparziale osservazione della città, delle sue abitudini, del suo linguaggio e delle diverse tipologie umano/metropolitane che vivono e lavorano a MILANO.

La chiave e il tono ironico/realista che ne caratterizzano i contenuti, la identificano come riferimento e testimonianza moderna delle dinamiche sociali e dei cambiamenti linguistici all’interno della città.

Il Milanese Imbruttito non è né in orario, né in anticipo, né in ritardo; è già lì!

Vieni a trovarci sui nostri social!