1 0

Liceo classico scansate: a Milano sono i ragioneri i più richiesti dopo il diploma

La Milano che fattura ha sempre bisogno di nuove leve; nello specifico, si cercano ragionieri con indirizzo in amministrazione, finanza e marketing. Le aziende del capoluogo lombardo li richiedono a gran voce – ma che dico – li necessitano ASAP! Diplomati in ragioneria è giunto il vostro momento!

A rivelarlo è una ricerca condotta dalla Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi che sottolinea giusto qualche numerino. In un anno sono 281mila i posti di lavoro offerti dalle imprese per chi esce dalle superiori o dalle scuole professionali (a Milano 235.000 posti, Monza Brianza 37.520, a Lodi 8.350).

È qui che, facendo qualche altro conto, è emersa la figura professionale del ragioniere con i suoi 31mila posti previsti all’anno (5.650 a Monza e 660 a Lodi).

A cascata poi, spuntano altri tipi di posizioni lavorative: 19mila posti nella ristorazione (rispetto ai 13.000 del 2018) e +10.000 per quanto riguarda l’elettronica a Milano. A Monza si viaggia sui 2.000 (meccanica e ristorazione). A Lodi sono invece più contenuti e si parla di 560 posti (meccanica), 540 (ristorazione) e 490 benessere.

Le competenze richieste? Solita minestra: flessibilità (90%), capacità di lavorare in team (+80%), autonomia, problem solving (80%) e attenzione al risparmio energetico e alle tematiche ambientali (+70%).

L’analisi della camera però fa luce anche su una zona d’ombra, già nota ai più: le aziende fanno fatica – su Milano – a trovare diplomati in elettronica ed elettrotecnica (50%, reperimento difficile); a Monza le difficoltà si incontrano in turismo e informatica (66% e 56%); informatica e meccanica fanno penare invece in quel di Lodi (55% e 53%).

Credit immagine copertina

Commenti Facebook


Il Milanese Imbruttito

Una pagina Facebook che nasce dopo un’attenta e imparziale osservazione della città, delle sue abitudini, del suo linguaggio e delle diverse tipologie umano/metropolitane che vivono e lavorano a MILANO.

La chiave e il tono ironico/realista che ne caratterizzano i contenuti, la identificano come riferimento e testimonianza moderna delle dinamiche sociali e dei cambiamenti linguistici all’interno della città.

Il Milanese Imbruttito non è né in orario, né in anticipo, né in ritardo; è già lì!

Vieni a trovarci sui nostri social!